Login
ORARIO SEDE

Orario invernale

La sede è aperta nei seguenti giorni: martedì 15.00 - 17.00giovedì e sabato 9.30 – 11.30

Viale Roma 124, Forlì
Tel. 0543 62821
e-mail info@amicidellarte.info

Concorso "Adotta un Musicista"
TESSERA SOCIALE 2017


Costo della tessera sociale

Nel mese di ottobre sarà disponibile la tessera sociale per il 2017 che mantiene il costo invariato:

€ 90,00 per socio ordinario; € 35,00 per socio giovane (fino a 27 anni): offerta libera per socio sostenitore.
La tessera è valida con biglietto a € 1,00 per:

- l’ingresso ai concerti della rassegna ‘E..la Musica continua’(inverno-primavera ed autunno), dell’Orchestra Maderna e dell’Associazione ‘Forlì per Giuseppe Verdi’
- sconti per i soci presso Diamond Gioielleria (10%), Libreria Il Cenacolo (secondo la spesa), Cartoleria Monti (10%), Valerio Versari, cristallerie, porcellane, oggettistica d’arredo, vetrerie artistiche (10%), Azienda Vinicola Guarini Matteucci(10%).


Agevolazioni per i nuovi soci


E’ tradizione dell’associazione ‘Amici dell’Arte ’ accogliere i nuovi soci con un omaggio di benvenuto; anche quest’anno rinnoviamo l’offerta dell’ingresso omaggio ai tre concerti dell’autunno 2016 per coloro che per la prima volta sottoscrivono la tessera 2017.
Per usufruire di tutti gli ingressi gratuiti dell’autunno 2016 si dovrà aderire all’associazione entro il 21 ottobre

Facebook

Galleria fotografica

 

Foto delle 
nostre gite

 

Vecchio sito
Il vecchio sito è visitabile all'indirizzo:  http://vecchiosito.amicidellarte.info 

Giovedì 19 gennaio, ore 21.00
Teatro Diego Fabbri, Forlì

ORCHESTRA BRUNO MADERNA


DIEGO FASOLIS, direttore




Programma: 


BEETHOVEN: Sinfonie 5 e 7


Ore 21.00: parliamo di musica col prof. Ivan Bratti

Domenica 22 gennaio

La mostra DIVI RITROVATI

Una "Mattina" ...insieme agli Amici dell'Arte, con pranzo

Con la preziosa guida di Filippo Tadolini proponiamo una visita alla mostra “DIVI RITROVATI” allestita presso il Palazzo Morattini Monsignani a Pievequinta in Via Armelino 33, con una grande quantità di foto d’epoca degli artisti lirici esibitisi al Teatro di Forlì fino al 1944.

 Alla visita seguirà un pranzo, sempre presso il palazzo, con primo, porchetta con contorni, dolce, bevande e caffè. La porchetta è preparata artigianalmente dai volontari dell’Associazione Amici della Pieve.

E’ necessaria la prenotazione, la disponibilità è fino a 40 posti e non oltre.

 

Programma:

partenza con mezzi propri alle ore 9,30 da Viale Roma 128 (di fronte allo Stadio)

Ore 10,00 visita alla mostra ed a seguire pranzo.

Costo per soci ed amici € 23,00 da versarsi all’atto della prenotazione.


Text/HTML

Domenica 29 gennaio

VERONA

Mostra "I MAYA" e l'opera "I PAGLIACCI"

‘I Maya, il linguaggio della bellezza’

Il Palazzo della Gran Guardia di Verona ospita una mostra dedicata alla grande e misteriosa civiltà dei Maya. La mostra racconta la storia di un popolo che non cessa di affascinare per le sue conoscenze matematiche, per i suoi raffinatissimi sistemi calendariali e per le sue realizzazioni artistiche ed affronta per la prima volta il tema della cultura di questo antico popolo attraverso le parole e i testi degli stessi Maya utilizzando la decifrazione della loro scrittura. Con oltre trecento opere esposte, provenienti dai principali musei del Messico, questa mostra è una delle più grandi ed esaustive che siano mai state prodotte a livello internazionale. La mostra si articola in sei sezioni tematiche che raccontano la cultura maya, la decorazione dei corpi, gli abiti e gli ornamenti utilizzati per indicare lo stato sociale, il rapporto con gli animali, le diverse divinità ed entità sacre.

I Pagliacci’, opera lirica in due atti su libretto e musica di Ruggero Leoncavallo, si ispira a un delitto realmente accaduto in Calabria, quando il compositore era bambino. L'opera è dall'esordio uno dei melodrammi più eseguiti al mondo; il successo immediato trova spiegazione nell’attualità del linguaggio e nell’approccio verista e popolare che in quel periodo permeava tutte le arti. L’interpretazione che ne fece il grande Enrico Caruso fu una pietra miliare dell'allora nascente industria discografica. Potremo ascoltarla presso il Teatro Filarmonico di Verona in una rappresentazione pomeridiana diretta dal M° Valerio Galli, con la regia di Marco Bellocchio, maestro del Coro Vito Lombardi.

 

Programma: partenza da Viale Roma 128 alle ore 7.00
Visita guidata alla Mostra I Maya in due gruppi alle ore 10,30 e alle 10,45
Pranzo libero; Teatro Filarmonico ore 15,30 l’Opera I Pagliacci. A conclusione rientro a Forlì

Costo: per n. 30 partecipanti soci € 85,00      non soci € 90,00
 per n. 40 partecipanti soci € 80,00        non soci € 85,00

Alla prenotazione è richiesto l’anticipo di € 30,00, saldo entro il 21 gennaio.


Amici dell'Arte Informa

Scarica il nostro

Giornalino


 Anno 2017 n.1 
 
 
 

In questo numero:

- calendario gennaio-maggio 2017
- prevendita
- tessera 2017
- concorso "Adotta un musicista"
- iniziative sociali

Prossimi Eventi

Prossimi Eventi

  • DIVI RITROVATI a Palazzo Morattini con pranzo (22/01/2017 09:30 - 15:00)
    22/01/2017 09:30 - 15:00

    DIVI RITROVATI a Palazzo Morattini con pranzo

     

    Una “Mattina” …..insieme agli Amici dell’Arte, con pranzo

    Domenica 22 gennaio 2017

    Con la preziosa guida di Filippo Tadolini proponiamo una visita alla mostra “DIVI RITROVATI” allestita presso il Palazzo Morattini Monsignani a Pievequinta in Via Armelino 33, con una grande quantità di foto d’epoca degli artisti lirici esibitisi al Teatro di Forlì fino al 1944.

    Alla visita seguirà un pranzo, sempre presso il palazzo, con primo, porchetta con contorni, dolce, bevande e caffè. La porchetta è preparata artigianalmente dai volontari dell’Associazione Amici della Pieve.

    E’ necessaria la prenotazione, la disponibilità è fino a 40 posti e non oltre.

    Programma: partenza con mezzi propri alle ore 9,30 da Viale Roma 128 (di fronte alla Stadio)

    Ore 10,00 visita alla mostra ed a seguire pranzo.

    Costo per soci ed amici € 23,00 da versarsi all’atto della prenotazione.

    Continua a leggere
  • VERONA, MOSTRA 'I MAYA' e L'OPERA 'I PAGLIACCI' (29/01/2017 07:00 - 21:00)
    29/01/2017 07:00 - 21:00

    VERONA, MOSTRA 'I MAYA' e L'OPERA 'I PAGLIACCI'

     

    Domenica 29 gennaio

    VERONA

    Mostra ‘I Maya, il linguaggio della bellezza’; l’OperaI Pagliacci’ Teatro Filarmonico

    Il Palazzo della Gran Guardia di Verona ospita una mostra dedicata alla grande e misteriosa civiltà dei Maya dal titolo "I Maya, il linguaggio della bellezza". La mostra racconta storia di un popolo che non cessa di affascinare per le sue conoscenze matematiche, per i suoi raffinatissimi sistemi calendariali e per le sue realizzazioni artistiche ed affronta per la prima volta il tema della cultura di questo antico popolo attraverso le parole e i testi degli stessi Maya utilizzando la decifrazione della loro scrittura. Con oltre trecento opere esposte, provenienti dai principali musei del Messico, questa mostra è una delle più grandi ed esaustive che siano mai state prodotte a livello internazionale. La mostra si articola in sei sezioni tematiche che raccontano la cultura maya, la decorazione dei corpi, gli abiti e gli ornamenti utilizzati per indicare lo stato sociale, il rapporto con gli animali, le diverse divinità ed entità sacre.

    ‘I Pagliacci’ opera lirica in due atti su libretto e musica di Ruggero Leoncavallo, si ispira a un delitto realmente accaduto in Calabria, quando il compositore era bambino. L'opera è dall'esordio uno dei melodrammi più eseguiti al mondo; il successo immediato trova spiegazione nell’attualità del linguaggio e nell’approccio verista e popolare che in quel periodo permeava tutte le arti. L’interpretazione che ne fece il grande Enrico Caruso fu una pietra miliare dell'allora nascente industria discografica.

    Potremo ascoltarla presso il Teatro Filarmonico di Verona in una rappresentazione pomeridiana diretta dal M° Valerio Galli, con la regia di Marco Bellocchio, maestro del Coro Vito Lombardi.

    Programma: Continua a leggere

  • Carlo Maria BOCCADORO, Fabio CAPOGROSSO, ORCHESTRA MADERNA (03/02/2017 21:00 - 23:30)
    03/02/2017 21:00 - 23:30

    Carlo Maria BOCCADORO, Fabio CAPOGROSSO, ORCHESTRA MADERNA

    Venerdì 3 Febbraio

    Teatro Diego Fabbri ore 21,00

    ORCHESTRA BRUNO MADERNA

    Carlo Maria Boccadoro Direttore

    Fabio Massimo Capogrosso,

    opera prima commissionata da ForlìMusica

    Stefano Bezziccheri, pianoforte

    George Gershwin, Rapsodia in Blu

    Leonard Bernstein Fancy Free

    Philipp Glass Echorus per due violini e orchestra d’archi

    Presentazione del nuovo libro di Carlo Boccadoro“Le sette note per sette musicisti”

    3 febbraio Biblioteca Comunale ore 17,00

    L’Orchestra Bruno Maderna diretta da

    Carlo Boccadoro, compositore, pianista, direttore d'orchestra e divulgatore, che percorre e traccia strade diverse, autonome ed estremamente interessanti. La sua grande personalità musicale esplora con grande perizia, luoghi sonori molto diversi e spesso molto distanti, dal Jazz della Tradizione alla Musica Contemporanea più complessa e controversa; un soggetto artistico aperto, interessato all’approfondimento interdisciplinare e alla sperimentazione di rapporti organici con altre forme espressive.

    Fabio Massimo Capogrosso, compositore, ha iniziato giovanissimo lo studio del pianoforte, cui è seguito quello della composizione. Interessato anche ad altri linguaggi, ha studiato "musica applicata alle immagini” e lavorato ad una serie di colonne sonore. Nel 2016 è vincitore del “call for score”, presso l'Università della Florida con l'esecuzione del suo trio per pianoforte, violino e violoncello durante l'USF New Music Festival.

    Continua a leggere

  • BRUNO CANINO pianoforte (08/02/2017 21:00 - 23:00)
    08/02/2017 21:00 - 23:00

    BRUNO CANINO pianoforte

    Mercoledì 8 febbraio

    Teatro Diego Fabbri ore 21,00

    BRUNO CANINO, pianoforte

    Masterclass

    Conversazione sui libri da lui scritti

    8 febbraio, Biblioteca comunale ore 18,00

    Bruno Canino è pianista dalla lunga carriera di concertista e camerista vissuta in tutto il mondo, durante la quale ha collaborato con artisti come Cathy Berberian, Severino Gazzelloni, Itzhak Perlman, Salvatore Accardo, Uto Ughi, András Schiff e Viktoria Mullova. Ci offrirà non solo un esempio della sua arte in una serata al Teatro Fabbri, ma metterà la sua esperienza di musicista a disposizione degli allievi del Masini e del Maderna con masterclass a loro dedicate, e col pubblico dialogherà presentando il suo godibilissimo libro Vademecum del pianista da camera.

     

    Continua a leggere
  • IL FASCINO DELL'IMMAGINE, LA SUGGESTIONE DELLA MUSICA (11/02/2017 16:00 - 18:00)
    11/02/2017 16:00 - 18:00

    IL FASCINO DELL'IMMAGINE, LA SUGGESTIONE DELLA MUSICA

    Sabato 11 febbraio ore 16,00

    Pomeriggi Insieme...agli “Amici dell’Arte”

    II Fascino dell’Immagine, la Suggestione della Musica

    Presso la sede dell’Associazione Amici dell’Arte, Palazzina del Volontariato, Viale Roma 124 Forlì si terra' la proiezione di Audiovisivi realizzati e proposti dal Prof Franco Cecchelli che hanno come tema "Il fascino dell’immagine, la suggestione della musica" Il nostro caro amico Franco Cecchelli ci mostrera' una sua recente produzione audiovisiva con immagini e motivi nuovi. Nel tema si intrecciano soggetti e melodie, nati dalla suggestione di viaggi esotici e di istantanee catturate dal mondo umano e dal mondo della natura. Ci aspettiamo momenti di autentica fascinazione e invitiamo tutti i nostri amici ad Un pomeriggio insieme davvero speciale.

    INGRESSO LIBERO

    Continua a leggere
  • PIEVE DI CENTO, CENTO CITTA' e pranzo (18/02/2017 07:30 - 20:30)
    18/02/2017 07:30 - 20:30

    PIEVE DI CENTO, CENTO CITTA' e pranzo

    Sabato 18 febbraio

    PIEVE DI CENTO, CENTO e pranzo.

    IL MUSEO MAGI’900 e la Città di CENTO

    In oltre quarant’anni di passione e soprattutto curiosità per l’arte, il collezionista Giulio Bargellini ha creato a Pieve di Cento il Museo privato Magi’900 ed ha acquisito un patrimonio di migliaia opere, acquistate o donategli dagli artisti. A queste si sono aggiunte opere concesse in deposito al museo da artisti, enti e collezionisti. Grandi capolavori già ben storicizzati, spesso richiesti per mostre di importanti istituzioni, si affiancano a piccole raccolte inusuali, mentre diverse personalità italiane ed internazionali sono messe a confronto nella successione delle sale. Ne deriva una collezione eclettica e vitale, capace di sorprendere per alcune peculiarità rare, di rivelare aspetti inediti, di incantare con piccoli capolavori, talvolta persino di provocare, ampiamente rappresentativa dello spirito contemporaneo.

    La città di Cento, terra di confine fra due province, è talvolta rinominata "La piccola Bologna" per via della struttura dei portici e del centro storico, in stile bolognese, e per la sua gastronomia, che presenta numerosi piatti tipici del capoluogo emiliano. La struttura urbana risale al Medioevo ed è ricca di palazzi storici e chiese di pregio artistico. Potremo ammirare, in esterno, il Palazzo del Governatore, fatto costruire dagli Estensi nel 1502 in occasione del matrimonio tra Alfonso I d'Este e Lucrezia Borgia, la Chiesa di San Lorenzo, edificata fra il 1765 e il 1773 su disegno dell'architetto centese Pietro Alberto Cavalieri e che attualmente ospita, provenienti dalla locale pinacoteca civica temporaneamente chiusa per i danni subiti dal terremoto, una decina di opere Giovanni Francesco Barbieri detto il Guercino, genio del Barocco, che a Cento ha vissuto gran parte della sua vita. Potremo visitare i sotterranei dell’Antica Rocca, l’area che ospita l’ex ghetto ebraico, la chiesa di San Sebastiano a San Rocco e la Pieve

    Continua a leggere
  • WOLFGANG A.MOZART, ORCHESTRA MADERNA, CORI SAN PAOLO E CAPPUCCININI (25/02/2017 21:00 - 23:00)
    25/02/2017 21:00 - 23:00

    WOLFGANG A.MOZART, ORCHESTRA MADERNA, CORI SAN PAOLO E CAPPUCCININI

    Sabato 25 febbraio

    Chiesa di San Mercuriale ore 21,00

    ORCHESTRA BRUNO MADERNA

    CORO SAN PAOLO E CAPPUCCININI

    Filippo Maria Bressan Direttore

    Wolfgang A. Mozart, Requiem K626 in re min

    Orchestra Bruno Maderna, Coro San Paolo e Cappuccinini. Nella suggestiva Abbazia di San Mercuriale verrà presentato il Requiem di Wolfgang A.Mozart. Non è necessario illustrare un’opera tanto famosa, ma è bene sottolineare come la sua realizzazione veda la collaborazione dell’Orchestra Maderna con i forlivesi Cori di San Paolo e dei Cappuccinini diretti dal m° Enrico Pollini, e la presenza dei vincitori del Concorso Lirico curato dall’associazione Forlì per Giuseppe Verdi.

    Il Coro San Paolo rappresenta un’istituzione storica della parrocchia, essendo nato praticamente insieme ad essa. Nella sua attività ultra trentennale, centinaia di coristi si sono succeduti ed hanno contribuito al successo “sociale” ed “artistico” che il coro ha sempre riscosso.

    Filippo Maria Bressan Considerato “uno dei più innovativi e interessanti direttori della nuova scuola italiana”, sia nel repertorio operistico che in quello sinfonico-corale e barocco, è uno dei pochi direttori italiani ad essere invitato regolarmente a dirigere e collaborare con orchestre e compagini di massimo prestigio in molti teatri e sale da concerto in Italia, in Europa ed in Sud America. E’ indicato dal M° Giulini come un direttore "di nobile ed elegante semplicità", eclettico, riservato, anticonvenzionale, sportivo.

     

    Continua a leggere
  • PISTOIA e FIRENZE (05/03/2017 07:00 - 21:00)
    05/03/2017 07:00 - 21:00

    PISTOIA e FIRENZE

    Domenica 5 Marzo

    PISTOIA          e FIRENZE

    Visita della città di Pistoia ed a Firenze Teatro Nuovo ‘Il Requem’ di Verdi.

    “….T’amo, città di crucci, aspra Pistoia, pel sangue de’ tuoi Bianchi e de’ tuoi Neri, che rosseggia ne’ tuoi palagi fieri, veggo, uom di parte con antica gioia” (Gabriele D’Annunzio, Le città del silenzio Pistoia)

    Così diceva di Pistoia il grande poeta

    Il nostro percorso per Pistoia prevede la visita guida alla piazza del Duomo, dove sorgono il medievale Palazzo del Comune e il Palazzo del Podestà, dei quali saranno visitati i cortili con la scultura ‘Miracolo’ di Marino Marini, collocata nel cortile del Palazzo del Comune, il Battistero, caratterizzato dal rivestimento a marmi policromi bianco e verde di Prato, la Cattedrale con  la cripta, la Sacra Conversazione di Lorenzo di Credi, la croce dipinta di Coppo di Marcovaldo, piazza della Sala, caratteristico luogo del mercato alimentare di Pistoia, via degli Orafi, una delle strade più antiche di Pistoia, la chiesa romanica di S. Andrea, che custodisce al suo interno il prezioso pulpito, opera dell'artista Giovanni Pisano, capolavoro di scultura medievale, la facciata dell'Ospedale del Ceppo ornata dal fregio in terracotta invetriata opera di Giovanni della Robbia e Santi Buglioni, recentemente restaurato, l’esterno della Chiesa di San Giovanni Forcivitas  e, se non saremo in ritardo, la chiesa di San Bartolomeo. Pistoia è stata eletta "Capitale italiana della cultura 2017

    La Messa da Requiem è una composizione sacra di Giuseppe Verdi del 1874 per coro, voci soliste ed orchestra.

    Verdi rimase molto impressionato dalla morte del compatriota Alessandro Manzoni, avvenuta il 22 maggio 1873. Manzoni, come Verdi, si era impegnato per l'unità di Italia avvenuta pochi anni prima, e condivideva dunque con lui i valori tipici del Risorgimento, di giustizia e libertà. La sua

    Continua a leggere
Elenco Manifestazioni dal 1994
Scarica il nostro
Elenco delle manifestazioni dal 1994
 
 
 

Per l’elenco delle manifestazioni 1924 – 1936 vedere  L’elisir di Dulcamara – Gli Amici dell’Arte nel microcosmo forlivese (pagine 27 -34) di Pina Ferranti Bedodi e Giuliano Missirini.

Ne I primi 10 anni di vita degli amici dell’arte di forlì (1945-1955) e i secondi 10 anni di vita degli “amici dell’arte“ di Forlì  (1955 -1965) curati per l’edizione “Penombra“ troviamo elencate le 633 manifestazioni organizzate nel ventennio di presidenza del dott. Eolo Camporesi.

L’elenco dei concerti 1965-1994 è presente alle pagine 108 -138 de L’elisir di Dulcamara – Gli Amici dell’Arte nel microcosmo forlivese.

Medaglia 90 anni



Medaglia che il Capo dello Stato ha voluto destinare, quale suo premio di rappresentanza, alle Manifestazioni celebrative nel XC anniversario di costituzione dell’Associazione “ Amici dell’Arte”.

Facebook

Termini di Utilizzo   Privacy   Associazione Amici dell'Arte - Viale Roma, 124 - Forlì (FC) - p.iva 03132930409