Login
Eventi

Pubblicato il martedì 14 marzo 2017

SALSOMAGGIORE E FONDAZIONE MAGNANI-ROCCA

Data Evento: 13/05/2017 07:00 - 22:00 Esporta evento

Sabato 13 maggio 2017

SALSOMAGGIORE E FONDAZIONE MAGNANI – ROCCA con la MOSTRA DEPERO

Proponiamo un viaggio alla scoperta dell’arte liberty e decò di Salsomaggiore e della ricchezza artistica della Fondazione Magnani Rocca con la preziosa collezione stabile e la mostra dedicata a Fortunato Depero.

Salsomaggiore Terme, località nota per il turismo termale, rinomata per le acque salsobromoiodiche, già note agli antichi romani ed ai celti, ma le cui proprietà curative furono scoperte solo nel 1839 dal medico Lorenzo Berzieri è anche famosa per la vasta quantità di opere dell'architetto, pittore e scultore Galileo Chini. Influenzato dalla sua lunga permanenza in Oriente dal 1911 al 1914, Chini declinò le suggestioni esotiche di questa sua significativa esperienza artistica attraverso un linguaggio di matrice déco, che raggiunse il suo apice proprio in occasione degli apparati decorativi eseguiti per le Terme Berzieri di Salsomaggiore.

Il percorso della nostra visita seguirà appunto ‘Le vie del Liberty’, collegandoci idealmente all’analoga mostra in corso nella nostra città, e visiteremo le Terme Berzeri, ammireremo dall’esterno gli alberghi di inizio 900 del centro storico ed il Palazzo dei Congressi (visibile all’interno solo se libero da manifestazioni) Proseguiremo con una passeggiata nel Parco Mazzini, già Parco Regina Margherita e la visita alla Stazione Ferroviaria cittadina, esempio di architettura razionalista degli anni trenta.

Il pranzo è programmato presso l’agriturismo ‘Le Cascatelle’, situato in un’amena posizione appena fuori città, con antipasti misti, bis di primi, grigliata mista, sorbetto, acqua vino caffè e liquore.

La Fondazione Magnani Rocca. La Villa dei Capolavori di Mamiano di Traversetolo, sede della Fondazione Magnani Rocca, ospita la prestigiosa collezione di Luigi Magnani che annovera, fra le altre, opere di Gentile da Fabriano, Filippo Lippi, Carpaccio, Dürer, Tiziano, Rubens, Van Dyck, Goya e, tra i contemporanei, Monet, Renoir, Cézanne, sino a De Chirico, De Pisis, 50 opere di Morandi, Burri, oltre a sculture di Canova e di Bartolini. Inaugurata come sede museale nel 1990, nella Villa è stata lasciata il più possibile invariata la collocazione degli arredi per conservare l’atmosfera di casa vissuta: troviamo, infatti, preziosi mobili e oggetti Impero, fra i quali la grande coppa in malachite del Thomire, dono dello Zar Alessandro I a Napoleone, e mobili di Jacob. Il Museo ospita attualmente la stupenda mostra di ‘DEPERO, il mago’

Dinamico, poliedrico, brillante, Depero in più di 100 opere, nella Villa dei Capolavori, a raccontare “un artista che seppe dispensare meraviglia”

Oltre cento opere tra dipinti, le celebri tarsie in panno, i collage, disegni, abiti, mobili, progetti pubblicitari, per celebrare il geniale artefice di un’estetica innovativa che mette in comunicazione le discipline dell’arte, dalla pittura alla scultura, dall’architettura al design, al teatro. Il futurista Depero si schiera contro i modelli comuni provocando la rottura di schemi obsoleti grazie ad un lavoro creativo che, oltre all’estro, richiede tempo, sapienza, organizzazione, spirito di sacrificio abbinato alla volontà un po’ folle di andare oltre il limite, dettando regole nuove in continuo mutamento: ancor oggi l’artista ci appare come dispensatore di meraviglia.

Programma:

partenza ore 7,00 da Viale Roma 128 (difronte lo Stadio), sosta lungo la strada, arrivo a Salsomaggiore

ore 10,00 visita guidata della città

ore 13,00 pranzo  presso l’agriturismo ‘Le Cascatelle’

ore 16,30 visita guidata alla Fondazione Magnani Rocca ed alla Mostra ‘Depero, il mago ’

a conclusione rientro a Forlì

Costo comprensivo di viaggio in bus con assicurazione, ingressi previsti, visite guidate e pranzo:

per n. 30 partecipanti soci € 90,00          non soci € 95,00

per n. 40 partecipanti soci € 85,00          non soci €.90,00

Alla prenotazione è richiesto l’anticipo obbligatorio di 30,00, saldo entro il 6 maggio.

Organizzazione Tecnica Agenzia Viaggi & Turismo “La Stella cadente Vacanze’

Sacco e Vanzetti 35, 47011 Castrocaro Terme - www.stellacadentevacanze.it

 

Le adesioni alle iniziative sociali sono accettate e ritenute valide esclusivamente con il contestuale versamento dell’anticipo richiesto; il saldo è dovuto entro sette giorni prima della partenza.

Rinunce: fino a venti giorni precedenti l’evento viene trattenuto il 50% dell’anticipo; nei venti giorni precedenti l’evento il restante 50 % dell’anticipo e la quota residua vengono restituiti solo in caso di posti esauriti

 

.

 

Commenti (0)Number of views (469)

Autore: Amici Dell'Arte

Categorie: Iniziative

Tags:

Stampa

Name:
Email:
Subject:
Message:
x
Categorie
Calendario
«aprile 2018»
lunmarmergiovensabdom
26
26/03/2018 17:30 - 19:00

ORESTE BOSSINI, conferenza

Pomeriggi Insieme...agli “Amici dell’Arte”

Lunedì 26 Marzo alle ore 17,30 presso la Sala delle Assemblee della Forndazione Cassa dei Risparmi di Forlì (C.so G. Garibaldi)  il giornalista  musicologo Oreste Bossini ci intratterrà su La Musica Italiana del Novecento ed i suoi rapporti con la cultura contemporanea europea.

Continua a leggere
27
27/03/2018 21:00 - 23:00

TRENTA ANNI DI VIOLA E PIANOFORTE Danilo Rossi e Stefano Bezziccheri

martedì 27 marzo

Teatro Diego Fabbri ore 21,00

TRENTA ANNI DI VIOLA E PIANOFORTE

Conduce la serata ORESTE BOSSINI RAI radio 3

Programma “Maratona….tutto a juke box

DANILO ROSSI                     viola

STEFANO BEZZICCHERI     pianoforte

Non potevamo ignorare un compleanno così particolare! Festeggeremo insieme i nostri amici che tanto ci hanno dato (e che tanto ci daranno ) con una serata a ricordo delle  esperienze musicali ed umane che li uniscono da ben trenta anni.

Continua a leggere
282930311
2345678
08/04/2018 16:00 - 18:00

ROSSINI A FORLI'

“ROSSINI A FORLÌ”

 

“Rossini a Forlì. Alla scoperta del patrimonio rossiniano custodito in città”, è il titolo dell’appuntamento inaugurale del Gaddi Festival 2018, rassegna d’incontri legati alla valorizzazione del patrimonio storico-musicale della città di Forlì, e del Museo Romagnolo del Teatro di Palazzo Gaddi. Non tutti sanno che l’unità fondi antichi della Biblioteca Comunale “A. Saffi”, custodisce un’impressionante quantità di materiale rossiniano: musica autografa manoscritta, carteggi autografi, trascrizioni inedite di musica rossiniana, materiali biografici, ritratti, caricature, bozzetti di scena e tanto altro. Un corpus documentale di fondamentale importanza per lo studio della figura di uno dei più grandi operisti italiani.

 

Domenica 8 Aprile, alle ore 16, per commemorare il 150° anniversario della morte di Gioacchino Rossini, Filippo Tadolini, presidente dell’Associazione Forlì per Giuseppe Verdi, intervisterà il musicologo Paolo Fabbri, docente dell’Università di Ferrara ed autore del volume “Rossini nelle raccolte Piancastelli di Forlì” (Edizioni LIM, 2001), allo scopo di rendere consapevole la cittadinanza dell’esistenza di questo patrimonio, oggi per lo più sconosciuto ai forlivesi, con l’auspicio che questa consapevolezza possa essere un giorno occasione di stimolo alla produttività artistica del territorio e alla sua offerta culturale. L’incontro, ad ingresso libero, si svolgerà presso il Museo Romagnolo del Teatro di Palazzo Gaddi, in Corso Garibaldi 96, e a seguire presso l’attigua Sala Sangiorgi dell’Istituto Musicale “Angelo Masini”, dove verrà proposto un concerto rossiniano con il soprano forlivese Federica Venturi ed il baritono Lorenzo Malagola Barbieri, accompagnati al pianoforte da Pia Zanca.

 

Durante il pomeriggio una copia del volume del Prof. Fabbri, ed altri testi inerenti al tema trattato, verranno regalati ai partecipanti attraverso un sorteggio. L’iniziativa ha lo scopo di favorire simbolicamente la divulgazione dei temi culturali promossi dal Festival, offrendo al pubblico un’ulteriore opportunità di approfondimento della ricca storia della musica e dello spettacolo legata al nostro territorio.

 

Il Gaddi Festival 2018, a cura del raggruppamento ForlìMusi

Continua a leggere
9
09/04/2018 21:00 - 22:30

DOOBIE DRUMMERS Musica Jazz

lunedì 9 aprile

Teatro Diego Fabbri ore 21,00

DOOBIE DRUMERS

Musica jazz

Alberto Marsico          organo Hammond,

Diego Borotti  sassofono,

Maxx Furian   percussioni

Ellade Bandini percussioni

La particolarità del concerto sono le due batterie sul palco suonate da Maxx Furian ed Ellade Bandini, due tra i più importanti batteristi italiani, che hanno avuto nella loro carriera incontri con tutti i più importanti artisti internazionali. Insieme a loro due grandi del jazz: Alberto Marsico e Diego Borotti.

 

Continua a leggere
101112131415
161718192021
21/04/2018 21:00 - 23:00

BERLINER PHILARMONIKER, I FIATI SOLISTI

sabato 21 aprile

Chiesa di Ravaldino (Corso Diaz) ore 21,00

BERLINER PHILARMONIKER, I FIATI SOLISTI

Michael Hasel,            flauto solista e direttore orchestra

Andreas Witmann        oboe

Fergus Mc William corno

Marion Reinhard        fagotto

Walter Seyfarth           clarinetto. 

ORCHESTRA BRUNO MADERNA

Musiche di W.A..Mozart, F.Schubert

con Masterclass

L’Ensemble Berlin , nato nel 1999, è una formazione aperta e flessibile che può includere archi, fiati e talvolta il pianoforte, fino a contemplare numerose altre possibilità d’assieme strumentali, espressioni del vasto repertorio cameristico dal periodo classico in poi. I fiati dell’Ensemble saranno solisti nella Concertante di Mozart, e prime parti dell’Orchestra nella Sinfonia di Schubert, diretta da Michael Hasel.

 

 

Continua a leggere
22
22/04/2018 16:00 - 18:00

PIERO MARONCELLI , musiche e società segrete nell'800 Forlivese

 “INCREDIBILE, MA VERO!”

A cura dell'Associazione Forlì per G. Vedi

 

“Incredibile, ma vero! Piero Maroncelli, musica e società segrete nell’800 forlivese”, è il titolo del prossimo appuntamento del Gaddi Festival 2018, rassegna d’incontri legati alla valorizzazione del patrimonio storico-musicale della città di Forlì, e del Museo Romagnolo del Teatro di Palazzo Gaddi. L’incontro avrà luogo Domenica 22 Aprile, alle ore 16, presso il Museo Romagnolo del Teatro di Palazzo Gaddi, in Corso Garibaldi, 96, e proseguirà presso il Museo del Risorgimento e la Sala Sangiorgi dell’Istituto Musicale “Angelo Masini”. L’ingresso è libero.

 

Furono due le principali figure di spicco della storia della musica forlivese legate alle società segrete dell’800. Il celebre tenore Giuseppe Siboni ed il patriota Piero Maroncelli. Aspetto ancora per lo più inedito della figura di quest’ultimo è proprio la sua professione di musicista. Talentuoso compositore, compagno di studi ed amico intimo di Gaetano Donizetti, egli legò alla musica gran parte della propria vita. Se fu infatti la composizione di un inno il pretesto per il suo arresto, dopo i drammatici anni di reclusione nella fortezza dello Spielberg, accanto a Silvio Pellico, tentò di ricostruirsi un futuro negli Stati Uniti d’America, dove proprio la musica lo rese protagonista, negli anni ’30, di una straordinaria avventura riguardante la diffusione del repertorio lirico italiano a New York, in particolare dell’opera di Gioacchino Rossini. Accanto alla moglie, il contralto Amalia Schneider, ed alla vulcanica figura del letterato Lorenzo Da Ponte, già librettista di Mozart, Maroncelli prese parte ad una pagina oggi dimenticata di storia della musica italo-americana, tramandata dalla penna stessa di Da Ponte, nel suo ultimo scritto del 1833, dal titolo “Storia incredibile ma vera”.

 

L’incontro vedrà il contributo della studiosa Flavia Bugani, che approfondirà la figura del celebre personaggio storico forlivese e del suo legame con la Carboneria, attraverso una visita esclusiva alle sale del Museo del Risorgimento, appositamente aperte al pubblico per l’occasione. A seguire il celebre chitarrista Piero Bonaguri interpreterà musiche ottocentesche e contemporanee su temi italiani per lo più tratti dalle opere di Rossini.

Continua a leggere

23242526272829
301234
04/05/2018 21:00 - 23:00

ASARCURDEM?.. nulla si sa, tutto si immagina

venerdì 4 maggio

Teatro Diego Fabbri ore 21,00

ASARCURDEM? ...NULLA SI SA, TUTTO SI IMMAGINA

Stefano Nanni  compositore e direttore

Claudio Casadio         voce recitante

Andrea Giuffredi         tromba

ORCHESTRA BRUNO MADERNA

Opera Prima,

prova aperta e formazione orchestrale

La conoscenza che abbiamo delle qualità di arrangiatore, compositore, direttore di Stefano Nanni crea curiosità ed interesse per le suggestioni sulla Romagna e per la creazione di brani originali suggeriti dai versi di poeti romagnoli, nella serata che chiuderà la Stagione Musicale 2018

Continua a leggere
56

Prossimi Eventi

  • ASARCURDEM?.. nulla si sa, tutto si immagina (04/05/2018 21:00 - 23:00)
    04/05/2018 21:00 - 23:00

    ASARCURDEM?.. nulla si sa, tutto si immagina

    venerdì 4 maggio

    Teatro Diego Fabbri ore 21,00

    ASARCURDEM? ...NULLA SI SA, TUTTO SI IMMAGINA

    Stefano Nanni  compositore e direttore

    Claudio Casadio         voce recitante

    Andrea Giuffredi         tromba

    ORCHESTRA BRUNO MADERNA

    Opera Prima,

    prova aperta e formazione orchestrale

    La conoscenza che abbiamo delle qualità di arrangiatore, compositore, direttore di Stefano Nanni crea curiosità ed interesse per le suggestioni sulla Romagna e per la creazione di brani originali suggeriti dai versi di poeti romagnoli, nella serata che chiuderà la Stagione Musicale 2018

    Continua a leggere
Termini di Utilizzo   Privacy   Associazione Amici dell'Arte - Viale Roma, 124 - Forlì (FC) - p.iva 03132930409