Login
Eventi

21

apr

2020

FRANCESCA DEGO violino, ORCHESTRA MADERNA, ALESSANDRO BONATO direttore

Teatro Diego Fabbri ore 21,00

martedì 21 aprile - Teatro Diego Fabbri ore 21.00

ORCHESTRA BRUNO MADERNA

FRANCESCA DEGO violino

ALESSANDRO BONATO direttore

Programma

Ludwig van Beethoven          Ouverture Consacrazione della casa in do min op.124

Ludwig van Beethoven          Concerto per violino e orchestra in re maggiore op. 61

Ludwig van Beethoven          Sinfonia n.2 op.36

●Prova aperta per le scuole

 

Francesca Dego è tra i giovani violinisti più richiesti sulla scena musicale internazionale. Il suo debutto orchestrale con i concerti di Paganini e Wolf-Ferrari pubblicato nel 2017 ha riscosso grande consenso internazionale di critica. In Italia Francesca collabora regolarmente con l’Orchestra Haydn di Bolzano, La Verdi di Milano, l'Orchestra della Toscana, la Filarmonica Toscanini di Parma e le orchestre dei teatri di Bari, Bologna, Genova, Torino, Trieste, Verona e La Fenice di Venezia..Ha tenuto recital e collaborazioni cameristiche ad Atene, Beirut, Ede, Pisa, Roma, Siena, Torino e Venezia.  Vincitrice di numerosi concorsi nazionali ed internazionali, nel 2008 è stata la prima violinista italiana ad entrare in finale al Premio Paganini di Genova, aggiudicandosi inoltre il premio speciale “Enrico Costa” riservato al più giovane finalista. Suona due preziosi violini Francesco Ruggeri (1697) e il Giuseppe Guarneri del Gesù ex-Ricci (1734).

Alessandro Bonato è vincitore del terzo premio assoluto alla “Nicolai Malko Competition for young conductors 2018” (unico italiano selezionato su 566 candidati e il più giovane di tutta la competizione). Nato nel 1995, ha già al suo attivo un’esperienza da musicista che lo pone tra i principali giovani emergenti dell’attuale panorama musicale italiano. Ha iniziato lo studio del violino all'età di 11 anni presso il Conservatorio "E.F. Dall'Abaco" di Verona e, successivamente, ha studiato composizione con il M° Andrea Mannucci e viola con il M° Igino Semprebon. Avviato precocissimo alla direzione d’orchestra dal M° Vittorio Bresciani, dal 2013 studia e si perfeziona sotto la guida del M°

Commenti (0)
Number of views (132)
Continua

Categorie: Concerti

Tags:

30

apr

2020

ALESSANDRO MILANI violino LUCA RANIERI viola PIERPAOLO TOSO violoncello ORCHESTRA MADERNA

Teatro Diego Fabbri ore 21,00

giovedì 30 aprile Teatro Diego Fabbri ore 21.00

ALESSANDRO MILANI violino

LUCA RANIERI viola

PIERPAOLO TOSO violoncello

ORCHESTRA BRUNO MADERNA

Programma:

Wolfgang Amadeus .Mozart                           Sinfonia Concertante per violino e viola in mib maggiore K364

Wolfgang Amadeus Mozart                            Sinfonia concertante per violino viola violoncello in la magg K 104

Wolfgang Amadeus Mozart                            Sinfonia n.40 K 550

Alessandro Milani, Luca Ranieri, Pierpaolo Toso sono prime parti dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai e fondatori del prestigioso Trio d’Archi della Scala.

Alessandro Milani Diplomato con il massimo dei voti, si è perfezionato con Salvatore Accardo, ha studiato con Giuliano Carmignola e ha seguito i corsi di Giuseppe Principe alla Scuola di Musica di Fiesole. Vincitore di numerosi concorsi, ha collaborato con l’Orchestra dei Giovani della Comunità Europea; è stato Primo Violino di Spalla dell’Orchestra Sinfonica “Haydn” di Bolzano e Trento, collabora anche con l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, con l’Orchestra del Teatro alla Scala, con la Filarmonica della Scala e con l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma.

Luca Ranieri Diplomato con il massimo dei voti in Viola si perfeziona all’Accademia”W.Stauffer” di Cremona. Prima viola dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, ha collaborato con i maggiori direttori. Dal 1993 al 1999, vincitore del concorso internazionale per viola, ha fatto parte dell'Orchestra del Teatro Alla Scala diretta da Riccardo Muti. Dal 1999 ha vinto il Concorso di prima viola nell’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI. Ha suonato come soli

Commenti (0)
Number of views (99)
Continua

Categorie: Concerti

Tags:

RSS
Categorie
Calendario
«aprile 2020»
lunmarmergiovensabdom
303112345
6789101112
13141516171819
2021
21/04/2020 21:00 - 23:00

FRANCESCA DEGO violino, ORCHESTRA MADERNA, ALESSANDRO BONATO direttore

martedì 21 aprile - Teatro Diego Fabbri ore 21.00

ORCHESTRA BRUNO MADERNA

FRANCESCA DEGO violino

ALESSANDRO BONATO direttore

Programma

Ludwig van Beethoven          Ouverture Consacrazione della casa in do min op.124

Ludwig van Beethoven          Concerto per violino e orchestra in re maggiore op. 61

Ludwig van Beethoven          Sinfonia n.2 op.36

●Prova aperta per le scuole

 

Francesca Dego è tra i giovani violinisti più richiesti sulla scena musicale internazionale. Il suo debutto orchestrale con i concerti di Paganini e Wolf-Ferrari pubblicato nel 2017 ha riscosso grande consenso internazionale di critica. In Italia Francesca collabora regolarmente con l’Orchestra Haydn di Bolzano, La Verdi di Milano, l'Orchestra della Toscana, la Filarmonica Toscanini di Parma e le orchestre dei teatri di Bari, Bologna, Genova, Torino, Trieste, Verona e La Fenice di Venezia..Ha tenuto recital e collaborazioni cameristiche ad Atene, Beirut, Ede, Pisa, Roma, Siena, Torino e Venezia.  Vincitrice di numerosi concorsi nazionali ed internazionali, nel 2008 è stata la prima violinista italiana ad entrare in finale al Premio Paganini di Genova, aggiudicandosi inoltre il premio speciale “Enrico Costa” riservato al più giovane finalista. Suona due preziosi violini Francesco Ruggeri (1697) e il Giuseppe Guarneri del Gesù ex-Ricci (1734).

Alessandro Bonato è vincitore del terzo premio assoluto alla “Nicolai Malko Competition for young conductors 2018” (unico italiano selezionato su 566 candidati e il più giovane di tutta la competizione). Nato nel 1995, ha già al suo attivo un’esperienza da musicista che lo pone tra i principali giovani emergenti dell’attuale panorama musicale italiano. Ha iniziato lo studio del violino all'età di 11 anni presso il Conservatorio "E.F. Dall'Abaco" di Verona e, successivamente, ha studiato composizione con il M° Andrea Mannucci e viola con il M° Igino Semprebon. Avviato precocissimo alla direzione d’orchestra dal M° Vittorio Bresciani, dal 2013 studia e si perfeziona sotto la guida del M°

Continua a leggere
2223242526
27282930
30/04/2020 21:00 - 23:00

ALESSANDRO MILANI violino LUCA RANIERI viola PIERPAOLO TOSO violoncello ORCHESTRA MADERNA

giovedì 30 aprile Teatro Diego Fabbri ore 21.00

ALESSANDRO MILANI violino

LUCA RANIERI viola

PIERPAOLO TOSO violoncello

ORCHESTRA BRUNO MADERNA

Programma:

Wolfgang Amadeus .Mozart                           Sinfonia Concertante per violino e viola in mib maggiore K364

Wolfgang Amadeus Mozart                            Sinfonia concertante per violino viola violoncello in la magg K 104

Wolfgang Amadeus Mozart                            Sinfonia n.40 K 550

Alessandro Milani, Luca Ranieri, Pierpaolo Toso sono prime parti dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai e fondatori del prestigioso Trio d’Archi della Scala.

Alessandro Milani Diplomato con il massimo dei voti, si è perfezionato con Salvatore Accardo, ha studiato con Giuliano Carmignola e ha seguito i corsi di Giuseppe Principe alla Scuola di Musica di Fiesole. Vincitore di numerosi concorsi, ha collaborato con l’Orchestra dei Giovani della Comunità Europea; è stato Primo Violino di Spalla dell’Orchestra Sinfonica “Haydn” di Bolzano e Trento, collabora anche con l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, con l’Orchestra del Teatro alla Scala, con la Filarmonica della Scala e con l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma.

Luca Ranieri Diplomato con il massimo dei voti in Viola si perfeziona all’Accademia”W.Stauffer” di Cremona. Prima viola dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, ha collaborato con i maggiori direttori. Dal 1993 al 1999, vincitore del concorso internazionale per viola, ha fatto parte dell'Orchestra del Teatro Alla Scala diretta da Riccardo Muti. Dal 1999 ha vinto il Concorso di prima viola nell’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI. Ha suonato come soli

Continua a leggere
123
4567
07/05/2020 21:00 - 23:00

SERENA GAMBERONI soprano DAVIDE CAVALLI pianoforte

giovedì 7 maggio - Teatro Il Piccolo ore 21.00

SERENA GAMBERONI soprano

DAVIDE CAVALLI pianoforte

Serena Gamberoni. Dopo l’esame di violino, ha iniziato lo studio del Canto al Conservatorio di musica “F. A. Bomporti” di Trento diplomandosi in Canto Liric. Allieva del soprano Alida Ferrarini, attualmente studia con Raina Kabaivanska Nel gennaio del 2004 è risultata vincitrice del Concorso Europeo Aslico. Ha poi debuttato Gilda in Rigoletto a Caracas, ed in Lobgesang di Mendelssohn nel Duomo di Parma, cui sono seguite interpretazioni presso numerosi teatri quali il Teatro Carlo Felice di Genova ed il Teatro San Carlo di Napoli. Ha debuttato al Regio di Torino; ha cantato a Bologna, a Parma, a Cremona, a Minorca, recital in Giappone, all’Arena di Verona, Cremona e Macerata. Tra i suoi impegni recenti e futuri: il debutto alla Scala in Un Ballo in Maschera, L’Elisir d’Amore ad Ancona, a Torino, Un Ballo in Maschera a Verona e Londra, L’elisir d’amore a Pechino e ancora Un Ballo in Maschera a Roma.

Davide Cavalli. Ha cominciato gli studi di pianoforte con Alfredo Speranza, diplomandosi con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio Luisa D’Annunzio di Pescara. Dopo aver ottenuto l’abilitazione per l’insegnamento del pianoforte nella scuola secondaria, ha conseguito, con il massimo dei voti e la lode, il Diploma Accademico di II livello in Discipline Musicali presso il Conservatorio Arrigo Boito di Parma. Ha suonato presso la Fondazione Hindemith di Blonay e l’Auditorium Kirchgemeindehaus di Gstaadt in Svizzera, all’Auditorium del Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano, a Ginevra, alla Great Hall della Odessa Philarmonic Society in Ucraina, in Austria, a Bruxelles, a Parigi, a Siviglia, a Praga, Barcellona, Roma, Milano, in Bulgaria, in Egitto, all’Auditorium Paganini e alla Sala Verdi di Parma, al Teatro Alighieri di Ravenna, al Teatro Verdi di Pisa. Ha collaborato, nell’ambito del Ravenna Festival, con l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini a varie produzioni dirette da Riccardo Muti.

● Masterclass

Continua a leggere
8910

Prossimi Eventi

  • 'IL SOGNO DI GIACOMOGIUSEPPE' (07/08/2020 21:30 - 23:00)
    07/08/2020 21:30 - 23:00

    'IL SOGNO DI GIACOMOGIUSEPPE'

    acquisto biglietti :www.vivaticket.com/it/cerca-biglietti/forli , oppure punti convenzionati

    7 agosto 21.30

    “ Il sogno di Giacomo Giuseppe”

    Diego Bragonzi Bignami, baritono

    Maria Silvestrini, pianoforte

    Fantasia lirica in un atto di Diego Bragonzi Bignami

    Il duo: Diego Bragonzi Bignami e Maria Silvestrini, pianista. Il duo nasce nel 2001. Sono insieme in televisione su RAI Futura e le loro esibizioni in teatro superano le 250 rappersentazioni. Nel 2012 fondano a Parigi La Bertrand GRuss Paris, impresa culturale che collabora con il comune della città e altre importanti istituzioni francesi, impegnata in progetti artistici e sociali, premiata da rinomati riconoscimenti quale il premio "Educazione per tutti" consegnato all'Assemblea nazionale di Francia.Come musicisti sono dal 2016 ad oggi gli ospiti fissi in "Lire en Premier" appuntamento mensile dedicato alla musica e al teatro realizzato dal comune di Parigi nel quartiere del Louvre-Palais Royale. Ultima edizione del 19 maggo 2017 in collaborazione con l'UNESCO per il "Festival des diversitées culturelles" .

    Continua a leggere
  • 'INCONTRO SCONTRO TRA PAROLE E MUSICA' (20/08/2020 21:30 - 23:00)
    20/08/2020 21:30 - 23:00

    'INCONTRO SCONTRO TRA PAROLE E MUSICA'

    acquisto biglietti :www.vivaticket.com/it/cerca-biglietti/forli , oppure punti convenzionati

    20 agosto 21.30

    “Incontro scontro tra parole e musica”

    Stefano Benni, poeta

    Danilo Rossi, viola

    Oreste Bossini, conduttore e giornalista musicale

    Stefano Benni, nato a Bologna, è giornalista, scrittore e poeta, Ha collaborato con numerose testate, come Manifesto, Cuore e Panorama, Repubblica e MicroMega. Il suo primo libro, Bar Sport, è uscito nel 1976. Da allora la sua produzione ha spaziato dai romanzi, ai racconti, alle raccolte di poesie, al teatro, e perfino al cinema. Dopo la raccolta di poesie satiriche "Prima o poi l'amore arriva" (1981), ha pubblicato il romanzo satirico-fantascientifico "Terra!" (1983), il rodariano "I meravigliosi animali di Stranalandia" (1984) con i disegni di Pirro Cuniberti, "Comici spaventati guerrieri" critica della condizione urbana. I lavori seguenti sono una continua crescita, con la composizione di opere di carattere fantastico fortemente legate alla situazione politica e sociale contemporanea. Tra gli altri suoi libri sono: "Baol" "La compagnia dei celestini",,Blues in sedici", ""Saltatempo" (Premio Bancarella 2001), "Il bar sotto il mare", "L'ultima lacrima,"Bar sport duemila". Ha diretto la collana "Ossigeno"; curato la regia e la sceneggiatura del film "Musica per vecchi animali", allestito col musicista Paolo Damiani lo spettacolo di poesia e jazz, "Sconcerto" Dal 1999 cura la consulenza artistica del festival internazionale del jazz "Rumori mediterranei" che si svolge ogni anno a Roccella Jonica. Lo stile di Benni si caratterizza per l'uso originale ed innovativo del linguaggio, l'acutezza nel cogliere gli aspetti più aberranti della società moderna, la sua comicità stralunata e l'inesauribile fantasia, nella creazione di mondi immaginari e straordinari. (Carlo Santulli)

    Oreste Bossini, nato a Montevarchi (Arezzo ) vive ora a Milano. Diplomato in violino, si è dedicato al giornalismo musicale prima a Radio Popolare, poi nella rivista Musica Viva. Dal 1992 collabora con Radio3, come conduttore, inviato e ideatore di programmi. Come saggista collabora con le principali istituzioni musicali, e ha pubblicato per Archinto Milano, Laboratorio musicale del Novecento, La musica borghese, Lettere a Ralph; mentre per Il Saggiatore Claudio Abbado. Ascoltare il silenzio. Siede nel

    Continua a leggere
  • GIPSY QUARTET (23/08/2020 21:30 - 23:00)
    23/08/2020 21:30 - 23:00

    GIPSY QUARTET

    acquisto biglietti :www.vivaticket.com/it/cerca-biglietti/forli , oppure punti convenzionati

    23 agosto 21.30

    “Gipsy project”

    Mariam Serban Cimbalon

    Mihai Florian Fisarmonica

    Nicolae Petre Contrabbasso

    Vasile Stingaciu Violino

    Musiche della tradizione rom

    La più conosciuta formazione di virtuosi di violino, fisarmonica, cymbalom, contrabbasso a 3 corde e altri strumenti, nel panorama della musica rom rumena in Italia, catapultati dai matrimoni e dalle feste tradizionali e da Valacchia direttamente nel circuito dei festival e delle rassegne musicali nostrane. Il loro repertorio comprende melodie e balli tradizionali dal cuore dei Carpazi ma anche un gran numero di standard internazionali suonati “a la zingara” adattatissimi per animare e coinvolgere il pubblico di un concerto o per fare ballare e cantare tutti gli invitati di un matrimonio. Il gruppo vanta numerose e importanti collaborazioni con musicisti nazionali e star internazionali.

    Albert Florian Mihai nasce nel 1976 da una famiglia di musicisti gitani Rom. Il padre, a soli 5 anni gli regala una fisarmonica giocattolo da cui Albert comincia a fare musica “a orecchio”. A 10 inizia a suonare ai matrimoni e successivamente nelle più grandi e prestigiose orchestre popolari del suo paese. In viaggio nei paesi dell’Europa occidentale suona e conosce altre realtà musicali e altri musicisti: Italia, Francia, Germania, Spagna, Olanda, arricchiscono la sua cultura e la sua esperienza di vita. Si stabilisce a Roma dove suona spesso in metropolitana e con i suoi conterranei forma il quartetto Taraf de Metropulitana, con cui si mette in luce per il suo virtuosismo e le sue intense interpretazioni. Successivamente lavora per la televisione partecipa alla trasmissione di Serena Dandini con Claudio Bisio. Infine si unisce all'Orchestra di Moni Ovadia.

    Marian Serban nasce nel 1970 da una famiglia di musicisti rom virtuosi di cymbalom. A sette anni si esibisce già con suo fratello maggiore, Nicola, a quattordici è solista e suona ai matrimoni. Si unisce al prestigioso ensemble musicale Rapsodia Romana, e collabora con alcuni dei migliori gruppi del paese, in particolare con il celebre ensemble Danubiu di Turnu Severin. Nel 1994, dopo la caduta del regime comunista, lascia la Romania per l'Italia dove risiede attualmente. Le sue eccezionali qualità musicali lo rendono ricercato da gruppi e compositori e partecipa a innumerevoli progetti prestigiosi. Crea il quartetto Taraf de Metropulitana. Si unisce ad Aquaragia Drom, collabora con Alexian Group di Santino Spinelli, Daniele Sepe, Taraf Des

    Continua a leggere
  • NAPOLI, TEATRO SAN CARLO, ERCOLANO, CAMPI FLEGREI rinviata possibilmente a ottobre (09/10/2020 07:00 - 11/10/2020 22:30)
    09/10/2020 07:00 - 11/10/2020 22:30

    NAPOLI, TEATRO SAN CARLO, ERCOLANO, CAMPI FLEGREI rinviata possibilmente a ottobre

    9, 10, 11, OTTOBRE 2020

    NAPOLI, TEATRO SAN CARLO, ERCOLANO, CAMPI FLEGREI

    primo giorno

     

    Partenza ore 7,00 da viale Roma128 (davanti allo stadio), soste caffè e pranzo libero presso autogrill.

    Nel primo pomeriggio saremo ad Ercolano per la visita guidata agli scavi archeologici. Città romana distrutta dall’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C., che insieme a Pompei e Oplontis fa parte dei patrimoni dell’Umanità dell’Unesco. Ercolano antica è un luogo della memoria che “va considerata come una città e non come una miniera di opere d’arte, una città minore e diversa da Pompei, ma non per questo meno importante, con la sua fisionomia urbanistica, con la sua civiltà e con il suo volto umano.” In serata arrivo a Napoli. Cena e pernottamento in albergo.

    secondo giorno

    Dopo la colazione in hotel, partiremo la visita guidata agli antichi “Campi Flegrei” dove la natura si è divertita affiancando alla bellezza del mare il fascino dei vulcani. Inizieremo la visita dalla Piscina Mirabilis scavata interamente nel banco tufaceo di Bacoli, grandiosa cisterna idrica confrontabile per imponenza solo con la cisterna di Istanbul. Opera di altissimo livello di ingegneria, garantiva l’approvvigionamento idrico di tutta la flotta militare romana stanziata presso il bacino di Misenum. Proseguiremo poi con la visita del Parco Archeologico di Baia, luogo di villeggiatura e di riposo dell’aristocrazia romana, che racchiude i resti di residenze patrizie e di imponenti impianti termali; gran parte della città antica è stata sommersa dal mare a causa del bradisismo tra il III e VII sec.d D. C. ma favolosi reperti della zona archeologica sono conservati nel Museo Archeologico del Castello Aragonese che visiteremo.

    Pranzo libero e nel primo pomeriggio visita guidata al Parco Archeologico di Cuma.

    Rientro in albergo e alle ore18.00 al Teatro San Carlo per il Balletto ‘Cenerentola’ di Sergej Prokofiev. Cena libera

    terzo giorno

    Dopo la colazione in hotel partiremo per Continua a leggere

Termini di Utilizzo   Privacy   Associazione Amici dell'Arte - Viale Roma, 124 - Forlì (FC) - p.iva 03132930409