Eventi

5

dic

2021

PRANZO SOCIALE E MATTINATA IN MUSICA

presso Circolo della Scranna

Domenica 5 dicembre 2021
MATTINA IN MUSICA E PRANZO SOCIALE
Presso il prestigioso Circolo della Scranna organizziamo per la Domenica del 5 dicembre prossimo il tradizio-
nale pranzo sociale, occasione di incontro e di scambio di auguri aperto a soci, amici ed a quanti siano legati
all’Associazione ForlìMusica o interessati a conoscerne i progetti. L’occasione di incontro sarà arricchita ed al-
lietata dalla presenza di Gabriele Zelli che ci intratterrà con il racconto di aneddoti ed episodi legati al periodo
Natalizi. Avremo inoltre la presenza del TRIO IFTODE, primo e secondo violino e pianoforte, che ci offrirà
un programma vario dal caffè concerto
alla tradizione romagnola, passando per i
grandi classici e la miglior musica da film,
un vasto repertorio che comprende brani
di Johann Strauss, Franz Lehar, Brahms,
Giuseppe Verdi, Stanislao Gastaldon,
Vittorio Monti, Secondo Casadei ed altri
grandi autori.
Alla presentazione di Gabriele Zelli ed
alla esibizione del Trio Iftode seguirà il
pranzo, preparato dal valente cuoco del
Circolo, che offrirà antipasto, bis di primi,
secondo con contorni, dolce acqua vino
e caffè.
Programma:
L’appuntamento è fissato presso il Circolo della Scranna alle ore 11,00.
Il costo del pranzo è fissato in € 48,00.
Per necessità organizzative e per predisporre i distanziamenti previsti dalle normative vigenti è richiesta
una prenotazione obbligatoria il numero 0543 62821 ne gg. di martedì nell’orario 15-17, giovedì e sabato
nell’orario 9,30-11,30.
Per informazioni: e-mail info@amicidellarte.info; www.amicidellarte.inf
Commenti (0)
Number of views (90)
Continua

Categorie: Iniziative

Tags:

6

dic

2021

GIUSEPPE GIBBONI violino CARLOTTA DALIA chitarra

Teatro Diego Fabbri Forlì

Lunedì 6 dicembre ore 21,00
Teatro Diego Fabbri
GIUSEPPE GIBBONI , violino
CARLOTTA DALIA , chitarra
Programma: Nicolò Paganini: Sonata n.1 dal Centone (duo) - Capriccio n
5(violino solo). Eugene Ysaye: Sonata N°6 (violino solo). Mario Castelnuo-
vo-Tedesco: (duo) Siciliana - Capriccio XVIII (chitarra sola). Astor Piazzol-
la: Inverno Porteno (chitarra sola) - (duo) Histoire du Tango - Bordel 1900,
Caffè 1930, Nightclub 1960, Concert d’aujourd’hui.
“Giuseppe Gibboni è uno dei talenti più straordinari che abbia conosciuto. Possiede un’intonazione perfetta, una tecnica strabi-
liante in tutti i suoi aspetti, un suono molto affascinante e una musicalità sincera . Sono sicuro che avrà tutti i successi che merita”,
(Salvatore Accardo).
Nato nel 2001, inizia lo studio del violino a 3 anni con il padre, a 6 anni viene ammesso per meriti straordinari al
conservatorio di musica statale. Si diploma a 15 anni con 10 Lode e Menzione d’Onore presso il Conservatorio Mar-
tucci di Salerno. A soli 14 anni ha superato la selezione per l’ammissione all’Accademia Stauffer di Cremona nella
classe del M° Salvatore Accardo Nel 2016 ha ricevuto il Diploma d’Onore ai corsi di Alto Perfezionamento all’Ac-
cademia Chigiana ed attualmente studia al Mozarteum di Salisburgo. Ha partecipato a vari concorsi nazionali ed in-
ternazionali classificandosi sempre al I° posto, fra gli altri il Concorso Internazionale Violinistico A. Postacchini (con
premio speciale per l’esecuzione dei capricci di Paganini) e l’International Music Competition Dinu Lipatti (premio
speciale miglior violinista con assegnazione violino modello Stradivari “Il Cremonese” 1715 del liutaio M° Mester).
Si è esibito in qualità di solista in vari Teatri e sale prestigiose sia in Italia che all’estero, ha partecipato al programma di
RAI 1 in collaborazione con UNICEF “ Prodigi – La Musica è Vita “ vincendo il programma e divenendo il “ Prodigio Ita-
liano”. Nel 2017 ha ricevuto un riconoscimento della Camera dei Deputati dal Presidente Laura Boldrini nella giornata
nazionale della Musica Si è esibito in concerto al Conservatorio Tchaikovsky di Mosca a chiusura della mostra “Il Mito
di Stradivari”. Dal 2017 è un artista della SI-YO Foundation di New York. È socio onorario RotarAct.
Carlotta Dalia - “Tòca como un àngel” (M° Leo Brouwer); “Ho ascoltato con stupore il primo cd inciso dalla 17 enne chitarrista
Carlotta Dalia: tutto – la tecnica, il suono, il fraseggio – è in lei non promettente, ma realizzato, fragrante e privo di incrostazioni.
Di sicuro è già arrivata là dove, alla sua età, forse la sola Ida Presti aveva messo piede. Vogliamo augurarle una continuazione
senza intoppi. Il tempo non le manca” (M° Angelo Gilardino, Sei Corde).
Carlotta Dalia nasce nel 1999 a Grosseto. Intraprende lo studio della chitarra classica all’età di 8 anni. Ha partecipato
per sei anni ai corsi di Alto Perfezionamento presso la Civica Scuole delle Arti di Roma. A soli 14 anni è stata ammessa
con il massimo dei voti al Triennio Accademico pres
Commenti (0)
Number of views (127)
Continua

Categorie: Concerti

Tags:

16

dic

2021

ACCADEMIA BIZANTINA

Abbazia di San Mercuriale

Giovedì 16 dicembre ore 21,00
Abbazia di San Mercuriale
ACCADEMIA BIZANTINA
Programma: Il Mistero del Natale
Giuseppe Valentini Sinfonia XII Op 1, Per il Santissimo Natale
Gaetano Maria Schiassi Concerto XII, Pastorale per il Natale di nostro Signor Jesu
Antonio Vivaldi Concerto per violino in mi mag RV 270, Il Riposo per il SS. Natale
Giuseppe Torelli Concerto Grosso op.8 n.6, Pastorale per il SS.Natale
Giuseppe Sammartini Concerto Grosso op.5 n.6
Arcangelo Corelli Concerto Grosso op.6 n.8, fatto per la notte di Natale.
Sul finire del Seicento - inizio Settecento in Italia nacque una fortunata tradizione che interessò molti dei principali
compositori del periodo: i concerti dedicati al Natale. Capostipite e brillante punto di riferimento di questo repertorio fu
Corelli, codificatore della forma del concerto grosso e vera e propria fonte di ispirazione per i compositori contemporanei
e della generazioni successive. Molti delle composizioni dedicate al Natale trovavano posto nelle raccolte a stampa dei
concerti grossi. Il fiorire dell’editoria musicale nel primo settecento fu d’incentivo per la produzione e la diffusione della
musica strumentale, ed in particolare dei concerti grossi. Quasi sempre articolate in 12 composizioni, le raccolte presenta-
vano spesso tra gli ultimi un concerto dedicato al Natale, nel quale un movimento lento di Pastorale evocava le musiche e
le nenie dei pastori. Le consuete convenzioni delle composizioni natalizie, prevalentemente concerti grossi e sonate a tre,
vengono disattese dal concerto solistico di Vivaldi RV 270. Il concerto per violino reca il titolo Il riposo, probabilmente
riferito al riposo della Sacra Famiglia durante la fuga in Egitto. Vivaldi aggiunse poi al manoscritto la dicitura Concerto
per il S. Natale. Nonostante il concerto sia privo di pastorale, la raffinata dolcezza timbrica evoca splendidamente le
atmosfere del Santo Natale.
(B. Ticci)
L’Accademia Bizantina nasce a Ravenna nel 1983. Molte le personalità di spicco del mondo musicale che ne hanno
sostenuto la formazione e la crescita, permettendo all’Ensemble di specializzarsi nell’esecuzione del repertorio musicale
del XVII, XVIII e XIX secolo suonando su strumenti originali. Ottavio Dantone entra a far parte del gruppo nel 1989 in
qualità di clavicembalista e nel 1996 viene nominato direttore musicale e artistico divenendo il garante del prestigio e
della qualità artistica dell’Ensemble. Dal 1999 Accademia Bizantina si è specializzata nella riscoperta e nell’esecuzione
del repertorio operistico barocco, proponendo, oltre ai titoli più importanti, titoli mai eseguiti in tempi moderni. Signi-
ficative le collaborazioni intraprese con i violinisti Viktoria Mullova e Giuliano Carmignola ed il controtenore Andreas
Scholl che hanno portato alla realizzazione di importanti tour internazionali
Commenti (0)
Number of views (126)
Continua

Categorie: Concerti

Tags:

21

dic

2021

GRANDE CONCERTO DI NATALE

Abbazia di San Mercuriale

Martedì 21 dicembre ore 21,00
Abbazia San Mercuriale
GRANDE CONCERTO DI NATALE
CORO SAN PAOLO CAPPUCCININI
ORCHESTRA MADERNA
Programma: Canti e Musiche tradizionali
L’Orchestra Bruno Maderna nata nel 1997 l’Orchestra Maderna si distingue per il costante impegno a favore della dif-
fusione e divulgazione della cultura musicale sul territorio romagnolo e per l’opera di incentivazione del lavoro e della
professionalità dei musicisti romagnoli. Da vent’anni svolge attività di produzione e divulgazione musicale ed ha all’attivo
più di 600 concerti in Italia Europa e Asia.
Il Coro San Paolo, diretto dal M° Enrico Pollini, rappresenta un’istituzione storica della parrocchia, essendo nato prati-
camente insieme ad essa. Nella sua attività ultra trentennale, centinaia di coristi si sono succeduti ed hanno contribuito
al successo “sociale” ed “artistico” che il coro ha sempre riscosso. La proficua collaborazione con il Coro dei Cappuccinini
permette di ampliare l’attività ad una dimensione non solo parrocchiale ma di più ampio respiro
Commenti (0)
Number of views (132)
Continua

Categorie: Concerti

Tags:

28

dic

2021

GILE BAE pianoforte

RINVIATO AL 28 DICEMBRE Teatro Diego Fabbri ore 21,00

Martedì 28 Dicembre ore 21,00

Teatro Diego Fabbri 
GILE BAE , pianoforte
Programma:
J.S. Bach, Suite francese n. 5 in sol maggiore BWV 816
J.S. Bach, Suite inglese n. 4 in fa maggiore BWV 809
F. Chopin, Rondò in mi bemolle maggiore op. 16
R. Schumann, Humoreske in si bemolle maggiore op. 20
Gile Bae, nata nel 1994 a Rotterdam (Olanda), ha debuttato a cinque anni in Corea del Sud come solista nel Concerto
per pianoforte e orchestra in Do maggiore di Haydn. A sei anni al Conservatorio Reale dell’Aia studia con Marlies van
Gent e, in parallelo suona su invito di diverse orchestre in Inghilterra, Austria, Germania, Olanda, Svizzera, Spagna,
Portogallo, Belgio e Italia partecipando anche a programmi musicali radiofonici e televisivi vincendo numerosi premi. Ha
suonato per la Famiglia Reale olandese e per il premio Nobel per la pace Aung San Suu Kyi, al conferimento della laurea
ad honorem, con un concerto all’Alma Mater Studiorum di Bologna.
Numerose le masterclasses con prestigiosi musicisti ed intensa la sua attività concertistica in vari paesi.
Nel Maggio 2017 ha inciso le Variazioni Goldberg di J.S. Bach, eseguendole poi in diverse sale tra cui il Teatro Olimpico
di Vicenza ed a Vienna, nel corso del 2018, è stata nominata “Bösendorfer Artist”.
Nel 2019 , dopo anni di studio e perfezionamento col M Franco Scala ha lasciato l’Accademia Pianistica di Imola ese-
guendo -per il Diploma- le Variazioni Goldberg di Bach, le 4 Ballate e il Concerto n.1 di Chopin per pf. e orchestra di
Chopin, in un’unica prova. Ha eseguito il concerto di Chopin anche nell’edizione per pianoforte e quintetto d’archi,
accompagnata dalle prime parti della Filarmonica della Scala, nella sala di Mediobanca a Milano e anche a Malta, alla
presenza del Presidente della Repubblica, nella sala Mediterranean Conference Centre.
Nel 2020 su invito di Sir András Schiff ha suonato al Klavier Festival Ruhr e partecipato nell’autunno al progetto “Buil-
ding Bridges”, con concerti a Berlino, Anversa, Baden, Aubonne e Bohn.
Gile Bae è pianista dotata di una solidissima tecnica e di una spumeggiante personalità musicale.
Commenti (0)
Number of views (147)
Continua

Categorie: Concerti

Tags:

RSS

Categorie

Calendario

«dicembre 2021»
lunmarmergiovensabdom
293012345
05/12/2021 11:00 - 15:30

PRANZO SOCIALE E MATTINATA IN MUSICA

Domenica 5 dicembre 2021
MATTINA IN MUSICA E PRANZO SOCIALE
Presso il prestigioso Circolo della Scranna organizziamo per la Domenica del 5 dicembre prossimo il tradizio-
nale pranzo sociale, occasione di incontro e di scambio di auguri aperto a soci, amici ed a quanti siano legati
all’Associazione ForlìMusica o interessati a conoscerne i progetti. L’occasione di incontro sarà arricchita ed al-
lietata dalla presenza di Gabriele Zelli che ci intratterrà con il racconto di aneddoti ed episodi legati al periodo
Natalizi. Avremo inoltre la presenza del TRIO IFTODE, primo e secondo violino e pianoforte, che ci offrirà
un programma vario dal caffè concerto
alla tradizione romagnola, passando per i
grandi classici e la miglior musica da film,
un vasto repertorio che comprende brani
di Johann Strauss, Franz Lehar, Brahms,
Giuseppe Verdi, Stanislao Gastaldon,
Vittorio Monti, Secondo Casadei ed altri
grandi autori.
Alla presentazione di Gabriele Zelli ed
alla esibizione del Trio Iftode seguirà il
pranzo, preparato dal valente cuoco del
Circolo, che offrirà antipasto, bis di primi,
secondo con contorni, dolce acqua vino
e caffè.
Programma:
L’appuntamento è fissato presso il Circolo della Scranna alle ore 11,00.
Il costo del pranzo è fissato in € 48,00.
Per necessità organizzative e per predisporre i distanziamenti previsti dalle normative vigenti è richiesta
una prenotazione obbligatoria il numero 0543 62821 ne gg. di martedì nell’orario 15-17, giovedì e sabato
nell’orario 9,30-11,30.
Per informazioni: e-mail info@amicidellarte.info; www.amicidellarte.inf
Continua a leggere
6
06/12/2021 21:00 - 23:00

GIUSEPPE GIBBONI violino CARLOTTA DALIA chitarra

Lunedì 6 dicembre ore 21,00
Teatro Diego Fabbri
GIUSEPPE GIBBONI , violino
CARLOTTA DALIA , chitarra
Programma: Nicolò Paganini: Sonata n.1 dal Centone (duo) - Capriccio n
5(violino solo). Eugene Ysaye: Sonata N°6 (violino solo). Mario Castelnuo-
vo-Tedesco: (duo) Siciliana - Capriccio XVIII (chitarra sola). Astor Piazzol-
la: Inverno Porteno (chitarra sola) - (duo) Histoire du Tango - Bordel 1900,
Caffè 1930, Nightclub 1960, Concert d’aujourd’hui.
“Giuseppe Gibboni è uno dei talenti più straordinari che abbia conosciuto. Possiede un’intonazione perfetta, una tecnica strabi-
liante in tutti i suoi aspetti, un suono molto affascinante e una musicalità sincera . Sono sicuro che avrà tutti i successi che merita”,
(Salvatore Accardo).
Nato nel 2001, inizia lo studio del violino a 3 anni con il padre, a 6 anni viene ammesso per meriti straordinari al
conservatorio di musica statale. Si diploma a 15 anni con 10 Lode e Menzione d’Onore presso il Conservatorio Mar-
tucci di Salerno. A soli 14 anni ha superato la selezione per l’ammissione all’Accademia Stauffer di Cremona nella
classe del M° Salvatore Accardo Nel 2016 ha ricevuto il Diploma d’Onore ai corsi di Alto Perfezionamento all’Ac-
cademia Chigiana ed attualmente studia al Mozarteum di Salisburgo. Ha partecipato a vari concorsi nazionali ed in-
ternazionali classificandosi sempre al I° posto, fra gli altri il Concorso Internazionale Violinistico A. Postacchini (con
premio speciale per l’esecuzione dei capricci di Paganini) e l’International Music Competition Dinu Lipatti (premio
speciale miglior violinista con assegnazione violino modello Stradivari “Il Cremonese” 1715 del liutaio M° Mester).
Si è esibito in qualità di solista in vari Teatri e sale prestigiose sia in Italia che all’estero, ha partecipato al programma di
RAI 1 in collaborazione con UNICEF “ Prodigi – La Musica è Vita “ vincendo il programma e divenendo il “ Prodigio Ita-
liano”. Nel 2017 ha ricevuto un riconoscimento della Camera dei Deputati dal Presidente Laura Boldrini nella giornata
nazionale della Musica Si è esibito in concerto al Conservatorio Tchaikovsky di Mosca a chiusura della mostra “Il Mito
di Stradivari”. Dal 2017 è un artista della SI-YO Foundation di New York. È socio onorario RotarAct.
Carlotta Dalia - “Tòca como un àngel” (M° Leo Brouwer); “Ho ascoltato con stupore il primo cd inciso dalla 17 enne chitarrista
Carlotta Dalia: tutto – la tecnica, il suono, il fraseggio – è in lei non promettente, ma realizzato, fragrante e privo di incrostazioni.
Di sicuro è già arrivata là dove, alla sua età, forse la sola Ida Presti aveva messo piede. Vogliamo augurarle una continuazione
senza intoppi. Il tempo non le manca” (M° Angelo Gilardino, Sei Corde).
Carlotta Dalia nasce nel 1999 a Grosseto. Intraprende lo studio della chitarra classica all’età di 8 anni. Ha partecipato
per sei anni ai corsi di Alto Perfezionamento presso la Civica Scuole delle Arti di Roma. A soli 14 anni è stata ammessa
con il massimo dei voti al Triennio Accademico pres
Continua a leggere
789101112
13141516
16/12/2021 21:00 - 23:00

ACCADEMIA BIZANTINA

Giovedì 16 dicembre ore 21,00
Abbazia di San Mercuriale
ACCADEMIA BIZANTINA
Programma: Il Mistero del Natale
Giuseppe Valentini Sinfonia XII Op 1, Per il Santissimo Natale
Gaetano Maria Schiassi Concerto XII, Pastorale per il Natale di nostro Signor Jesu
Antonio Vivaldi Concerto per violino in mi mag RV 270, Il Riposo per il SS. Natale
Giuseppe Torelli Concerto Grosso op.8 n.6, Pastorale per il SS.Natale
Giuseppe Sammartini Concerto Grosso op.5 n.6
Arcangelo Corelli Concerto Grosso op.6 n.8, fatto per la notte di Natale.
Sul finire del Seicento - inizio Settecento in Italia nacque una fortunata tradizione che interessò molti dei principali
compositori del periodo: i concerti dedicati al Natale. Capostipite e brillante punto di riferimento di questo repertorio fu
Corelli, codificatore della forma del concerto grosso e vera e propria fonte di ispirazione per i compositori contemporanei
e della generazioni successive. Molti delle composizioni dedicate al Natale trovavano posto nelle raccolte a stampa dei
concerti grossi. Il fiorire dell’editoria musicale nel primo settecento fu d’incentivo per la produzione e la diffusione della
musica strumentale, ed in particolare dei concerti grossi. Quasi sempre articolate in 12 composizioni, le raccolte presenta-
vano spesso tra gli ultimi un concerto dedicato al Natale, nel quale un movimento lento di Pastorale evocava le musiche e
le nenie dei pastori. Le consuete convenzioni delle composizioni natalizie, prevalentemente concerti grossi e sonate a tre,
vengono disattese dal concerto solistico di Vivaldi RV 270. Il concerto per violino reca il titolo Il riposo, probabilmente
riferito al riposo della Sacra Famiglia durante la fuga in Egitto. Vivaldi aggiunse poi al manoscritto la dicitura Concerto
per il S. Natale. Nonostante il concerto sia privo di pastorale, la raffinata dolcezza timbrica evoca splendidamente le
atmosfere del Santo Natale.
(B. Ticci)
L’Accademia Bizantina nasce a Ravenna nel 1983. Molte le personalità di spicco del mondo musicale che ne hanno
sostenuto la formazione e la crescita, permettendo all’Ensemble di specializzarsi nell’esecuzione del repertorio musicale
del XVII, XVIII e XIX secolo suonando su strumenti originali. Ottavio Dantone entra a far parte del gruppo nel 1989 in
qualità di clavicembalista e nel 1996 viene nominato direttore musicale e artistico divenendo il garante del prestigio e
della qualità artistica dell’Ensemble. Dal 1999 Accademia Bizantina si è specializzata nella riscoperta e nell’esecuzione
del repertorio operistico barocco, proponendo, oltre ai titoli più importanti, titoli mai eseguiti in tempi moderni. Signi-
ficative le collaborazioni intraprese con i violinisti Viktoria Mullova e Giuliano Carmignola ed il controtenore Andreas
Scholl che hanno portato alla realizzazione di importanti tour internazionali
Continua a leggere
171819
2021
21/12/2021 21:00 - 23:00

GRANDE CONCERTO DI NATALE

Martedì 21 dicembre ore 21,00
Abbazia San Mercuriale
GRANDE CONCERTO DI NATALE
CORO SAN PAOLO CAPPUCCININI
ORCHESTRA MADERNA
Programma: Canti e Musiche tradizionali
L’Orchestra Bruno Maderna nata nel 1997 l’Orchestra Maderna si distingue per il costante impegno a favore della dif-
fusione e divulgazione della cultura musicale sul territorio romagnolo e per l’opera di incentivazione del lavoro e della
professionalità dei musicisti romagnoli. Da vent’anni svolge attività di produzione e divulgazione musicale ed ha all’attivo
più di 600 concerti in Italia Europa e Asia.
Il Coro San Paolo, diretto dal M° Enrico Pollini, rappresenta un’istituzione storica della parrocchia, essendo nato prati-
camente insieme ad essa. Nella sua attività ultra trentennale, centinaia di coristi si sono succeduti ed hanno contribuito
al successo “sociale” ed “artistico” che il coro ha sempre riscosso. La proficua collaborazione con il Coro dei Cappuccinini
permette di ampliare l’attività ad una dimensione non solo parrocchiale ma di più ampio respiro
Continua a leggere
2223242526
2728
28/12/2021 21:00 - 23:00

GILE BAE pianoforte

Martedì 28 Dicembre ore 21,00

Teatro Diego Fabbri 
GILE BAE , pianoforte
Programma:
J.S. Bach, Suite francese n. 5 in sol maggiore BWV 816
J.S. Bach, Suite inglese n. 4 in fa maggiore BWV 809
F. Chopin, Rondò in mi bemolle maggiore op. 16
R. Schumann, Humoreske in si bemolle maggiore op. 20
Gile Bae, nata nel 1994 a Rotterdam (Olanda), ha debuttato a cinque anni in Corea del Sud come solista nel Concerto
per pianoforte e orchestra in Do maggiore di Haydn. A sei anni al Conservatorio Reale dell’Aia studia con Marlies van
Gent e, in parallelo suona su invito di diverse orchestre in Inghilterra, Austria, Germania, Olanda, Svizzera, Spagna,
Portogallo, Belgio e Italia partecipando anche a programmi musicali radiofonici e televisivi vincendo numerosi premi. Ha
suonato per la Famiglia Reale olandese e per il premio Nobel per la pace Aung San Suu Kyi, al conferimento della laurea
ad honorem, con un concerto all’Alma Mater Studiorum di Bologna.
Numerose le masterclasses con prestigiosi musicisti ed intensa la sua attività concertistica in vari paesi.
Nel Maggio 2017 ha inciso le Variazioni Goldberg di J.S. Bach, eseguendole poi in diverse sale tra cui il Teatro Olimpico
di Vicenza ed a Vienna, nel corso del 2018, è stata nominata “Bösendorfer Artist”.
Nel 2019 , dopo anni di studio e perfezionamento col M Franco Scala ha lasciato l’Accademia Pianistica di Imola ese-
guendo -per il Diploma- le Variazioni Goldberg di Bach, le 4 Ballate e il Concerto n.1 di Chopin per pf. e orchestra di
Chopin, in un’unica prova. Ha eseguito il concerto di Chopin anche nell’edizione per pianoforte e quintetto d’archi,
accompagnata dalle prime parti della Filarmonica della Scala, nella sala di Mediobanca a Milano e anche a Malta, alla
presenza del Presidente della Repubblica, nella sala Mediterranean Conference Centre.
Nel 2020 su invito di Sir András Schiff ha suonato al Klavier Festival Ruhr e partecipato nell’autunno al progetto “Buil-
ding Bridges”, con concerti a Berlino, Anversa, Baden, Aubonne e Bohn.
Gile Bae è pianista dotata di una solidissima tecnica e di una spumeggiante personalità musicale.
Continua a leggere
29303112
3456789

Archivio