Login
Eventi

8

apr

2018

ROSSINI A FORLI'

Palazzo Gaddi Corso Garibaldi 96 Forlì

“ROSSINI A FORLÌ”

 

“Rossini a Forlì. Alla scoperta del patrimonio rossiniano custodito in città”, è il titolo dell’appuntamento inaugurale del Gaddi Festival 2018, rassegna d’incontri legati alla valorizzazione del patrimonio storico-musicale della città di Forlì, e del Museo Romagnolo del Teatro di Palazzo Gaddi. Non tutti sanno che l’unità fondi antichi della Biblioteca Comunale “A. Saffi”, custodisce un’impressionante quantità di materiale rossiniano: musica autografa manoscritta, carteggi autografi, trascrizioni inedite di musica rossiniana, materiali biografici, ritratti, caricature, bozzetti di scena e tanto altro. Un corpus documentale di fondamentale importanza per lo studio della figura di uno dei più grandi operisti italiani.

 

Domenica 8 Aprile, alle ore 16, per commemorare il 150° anniversario della morte di Gioacchino Rossini, Filippo Tadolini, presidente dell’Associazione Forlì per Giuseppe Verdi, intervisterà il musicologo Paolo Fabbri, docente dell’Università di Ferrara ed autore del volume “Rossini nelle raccolte Piancastelli di Forlì” (Edizioni LIM, 2001), allo scopo di rendere consapevole la cittadinanza dell’esistenza di questo patrimonio, oggi per lo più sconosciuto ai forlivesi, con l’auspicio che questa consapevolezza possa essere un giorno occasione di stimolo alla produttività artistica del territorio e alla sua offerta culturale. L’incontro, ad ingresso libero, si svolgerà presso il Museo Romagnolo del Teatro di Palazzo Gaddi, in Corso Garibaldi 96, e a seguire presso l’attigua Sala Sangiorgi dell’Istituto Musicale “Angelo Masini”, dove verrà proposto un concerto rossiniano con il soprano forlivese Federica Venturi ed il baritono Lorenzo Malagola Barbieri, accompagnati al pianoforte da Pia Zanca.

 

Durante il pomeriggio una copia del volume del Prof. Fabbri, ed altri testi inerenti al tema trattato, verranno regalati ai partecipanti attraverso un sorteggio. L’iniziativa ha lo scopo di favorire simbolicamente la divulgazione dei temi culturali promossi dal Festival, offrendo al pubblico un’ulteriore opportunità di approfondimento della ricca storia della musica e dello spettacolo legata al nostro territorio.

 

Il Gaddi Festival 2018, a cura del raggruppamento ForlìMusi

Commenti (0)
Number of views (461)
Continua

Categorie: Iniziative

Tags:

9

apr

2018

DOOBIE DRUMMERS Musica Jazz

lunedì 9 aprile

Teatro Diego Fabbri ore 21,00

DOOBIE DRUMERS

Musica jazz

Alberto Marsico          organo Hammond,

Diego Borotti  sassofono,

Maxx Furian   percussioni

Ellade Bandini percussioni

La particolarità del concerto sono le due batterie sul palco suonate da Maxx Furian ed Ellade Bandini, due tra i più importanti batteristi italiani, che hanno avuto nella loro carriera incontri con tutti i più importanti artisti internazionali. Insieme a loro due grandi del jazz: Alberto Marsico e Diego Borotti.

 

Commenti (0)
Number of views (584)
Continua

Categorie: Concerti

Tags:

21

apr

2018

BERLINER PHILARMONIKER, I FIATI SOLISTI

sabato 21 aprile

Chiesa di Ravaldino (Corso Diaz) ore 21,00

BERLINER PHILARMONIKER, I FIATI SOLISTI

Michael Hasel,            flauto solista e direttore orchestra

Andreas Witmann        oboe

Fergus Mc William corno

Marion Reinhard        fagotto

Walter Seyfarth           clarinetto. 

ORCHESTRA BRUNO MADERNA

Musiche di W.A..Mozart, F.Schubert

con Masterclass

L’Ensemble Berlin , nato nel 1999, è una formazione aperta e flessibile che può includere archi, fiati e talvolta il pianoforte, fino a contemplare numerose altre possibilità d’assieme strumentali, espressioni del vasto repertorio cameristico dal periodo classico in poi. I fiati dell’Ensemble saranno solisti nella Concertante di Mozart, e prime parti dell’Orchestra nella Sinfonia di Schubert, diretta da Michael Hasel.

 

 

Commenti (0)
Number of views (584)
Continua

Categorie: Concerti

Tags:

22

apr

2018

PIERO MARONCELLI , musiche e società segrete nell'800 Forlivese

Museo Teatro Romagnolo Palazzo Gaddi C.so Garibaldi 96 Forlì

 “INCREDIBILE, MA VERO!”

A cura dell'Associazione Forlì per G. Vedi

 

“Incredibile, ma vero! Piero Maroncelli, musica e società segrete nell’800 forlivese”, è il titolo del prossimo appuntamento del Gaddi Festival 2018, rassegna d’incontri legati alla valorizzazione del patrimonio storico-musicale della città di Forlì, e del Museo Romagnolo del Teatro di Palazzo Gaddi. L’incontro avrà luogo Domenica 22 Aprile, alle ore 16, presso il Museo Romagnolo del Teatro di Palazzo Gaddi, in Corso Garibaldi, 96, e proseguirà presso il Museo del Risorgimento e la Sala Sangiorgi dell’Istituto Musicale “Angelo Masini”. L’ingresso è libero.

 

Furono due le principali figure di spicco della storia della musica forlivese legate alle società segrete dell’800. Il celebre tenore Giuseppe Siboni ed il patriota Piero Maroncelli. Aspetto ancora per lo più inedito della figura di quest’ultimo è proprio la sua professione di musicista. Talentuoso compositore, compagno di studi ed amico intimo di Gaetano Donizetti, egli legò alla musica gran parte della propria vita. Se fu infatti la composizione di un inno il pretesto per il suo arresto, dopo i drammatici anni di reclusione nella fortezza dello Spielberg, accanto a Silvio Pellico, tentò di ricostruirsi un futuro negli Stati Uniti d’America, dove proprio la musica lo rese protagonista, negli anni ’30, di una straordinaria avventura riguardante la diffusione del repertorio lirico italiano a New York, in particolare dell’opera di Gioacchino Rossini. Accanto alla moglie, il contralto Amalia Schneider, ed alla vulcanica figura del letterato Lorenzo Da Ponte, già librettista di Mozart, Maroncelli prese parte ad una pagina oggi dimenticata di storia della musica italo-americana, tramandata dalla penna stessa di Da Ponte, nel suo ultimo scritto del 1833, dal titolo “Storia incredibile ma vera”.

 

L’incontro vedrà il contributo della studiosa Flavia Bugani, che approfondirà la figura del celebre personaggio storico forlivese e del suo legame con la Carboneria, attraverso una visita esclusiva alle sale del Museo del Risorgimento, appositamente aperte al pubblico per l’occasione. A seguire il celebre chitarrista Piero Bonaguri interpreterà musiche ottocentesche e contemporanee su temi italiani per lo più tratti dalle opere di Rossini.

Commenti (0)
Number of views (399)
Continua

Categorie: Iniziative

Tags:

28

apr

2018

CASTELLO DEL CATAJO E GIARDINO DI VALSANZIBIO

CASTELLO DEL CATAJO e GIARDINO VALSANZIBIO

Considerato la reggia dei Colli Euganei, il Catajo è un vastissimo edificio monumentale di 350 stanze. Costruito a partire dal '500 dalla famiglia Obizzi è stato poi reggia degli Austro Estensi e degli Asburgo d'Austria. Il castello che conserva al suo interno uno dei più sorprendenti cicli di affreschi del rinascimento veneto, opera di Giovanni Battista Zelotti,è una dimora unica nel suo genere che nel tempo è stata villa principesca e alloggio militare, cenacolo letterario e residenza di villeggiatura imperiale.

Il giardino Barbarigo-Pizzoni Ardemani a Valsanzibio, è uno dei più importanti e raffinati esempi di Giardino all’Italiana, stupefacente universo di fontane, di vasche e di episodi architettonici paesaggistici, accoglie il visitatore nel verde dei Colli Euganei. L’attuale giardino è opera del veneziano Zuane Francesco Barbarigo, che, ispirato dal figlio, il Cardinale Gregorio (futuro Santo), nella metà del Seicento ampliò il preesistente impianto per farne un monumentale percorso che conduce dalla oscurità alla luce, dall’ignoranza alla rivelazione.

Pranzo presso la Trattoria Al Bigolaro con antipasto di affettati misti, bigoli all’anatra, stinco di maiale e spezzatino di cinghiale, verdura di stagione, dolce, acqua vino e caffè.

 

Il programma della giornata propone la partenza da Forlì alle ore 7,15 dallo Stadio (Viale Roma 128), la visita guidata del Castello del Catajo dalle ore 10,00 alle 12,30 circa.

A seguire avremo il pranzo presso la Trattoria Al Bigolaro Nel pomeriggio avremo la visita guidata al Giardino Valsanzibio ed al termine alle ore 18,00 circa partenza per il rientro a Forlì.

Costo comprensivo di viaggio in bus con assicurazione, visite guidate e tutti gli ingressi previsti, pranzo.

 per n. 30 partecipanti soci €            90,00     non soci €   95,00

 per n. 40 partecipanti soci €            85,00     non soci €.   90,00

Alla prenotazione è richiesto l’anticipo obbligatorio di €         &

Commenti (0)
Number of views (317)
Continua

Categorie: Iniziative

Tags:

RSS
Categorie
Calendario
«aprile 2018»
lunmarmergiovensabdom
26
26/03/2018 17:30 - 19:00

ORESTE BOSSINI, conferenza

Pomeriggi Insieme...agli “Amici dell’Arte”

Lunedì 26 Marzo alle ore 17,30 presso la Sala delle Assemblee della Forndazione Cassa dei Risparmi di Forlì (C.so G. Garibaldi)  il giornalista  musicologo Oreste Bossini ci intratterrà su La Musica Italiana del Novecento ed i suoi rapporti con la cultura contemporanea europea.

Continua a leggere
27
27/03/2018 21:00 - 23:00

TRENTA ANNI DI VIOLA E PIANOFORTE Danilo Rossi e Stefano Bezziccheri

martedì 27 marzo

Teatro Diego Fabbri ore 21,00

TRENTA ANNI DI VIOLA E PIANOFORTE

Conduce la serata ORESTE BOSSINI RAI radio 3

Programma “Maratona….tutto a juke box

DANILO ROSSI                     viola

STEFANO BEZZICCHERI     pianoforte

Non potevamo ignorare un compleanno così particolare! Festeggeremo insieme i nostri amici che tanto ci hanno dato (e che tanto ci daranno ) con una serata a ricordo delle  esperienze musicali ed umane che li uniscono da ben trenta anni.

Continua a leggere
282930311
2345678
08/04/2018 16:00 - 18:00

ROSSINI A FORLI'

“ROSSINI A FORLÌ”

 

“Rossini a Forlì. Alla scoperta del patrimonio rossiniano custodito in città”, è il titolo dell’appuntamento inaugurale del Gaddi Festival 2018, rassegna d’incontri legati alla valorizzazione del patrimonio storico-musicale della città di Forlì, e del Museo Romagnolo del Teatro di Palazzo Gaddi. Non tutti sanno che l’unità fondi antichi della Biblioteca Comunale “A. Saffi”, custodisce un’impressionante quantità di materiale rossiniano: musica autografa manoscritta, carteggi autografi, trascrizioni inedite di musica rossiniana, materiali biografici, ritratti, caricature, bozzetti di scena e tanto altro. Un corpus documentale di fondamentale importanza per lo studio della figura di uno dei più grandi operisti italiani.

 

Domenica 8 Aprile, alle ore 16, per commemorare il 150° anniversario della morte di Gioacchino Rossini, Filippo Tadolini, presidente dell’Associazione Forlì per Giuseppe Verdi, intervisterà il musicologo Paolo Fabbri, docente dell’Università di Ferrara ed autore del volume “Rossini nelle raccolte Piancastelli di Forlì” (Edizioni LIM, 2001), allo scopo di rendere consapevole la cittadinanza dell’esistenza di questo patrimonio, oggi per lo più sconosciuto ai forlivesi, con l’auspicio che questa consapevolezza possa essere un giorno occasione di stimolo alla produttività artistica del territorio e alla sua offerta culturale. L’incontro, ad ingresso libero, si svolgerà presso il Museo Romagnolo del Teatro di Palazzo Gaddi, in Corso Garibaldi 96, e a seguire presso l’attigua Sala Sangiorgi dell’Istituto Musicale “Angelo Masini”, dove verrà proposto un concerto rossiniano con il soprano forlivese Federica Venturi ed il baritono Lorenzo Malagola Barbieri, accompagnati al pianoforte da Pia Zanca.

 

Durante il pomeriggio una copia del volume del Prof. Fabbri, ed altri testi inerenti al tema trattato, verranno regalati ai partecipanti attraverso un sorteggio. L’iniziativa ha lo scopo di favorire simbolicamente la divulgazione dei temi culturali promossi dal Festival, offrendo al pubblico un’ulteriore opportunità di approfondimento della ricca storia della musica e dello spettacolo legata al nostro territorio.

 

Il Gaddi Festival 2018, a cura del raggruppamento ForlìMusi

Continua a leggere
9
09/04/2018 21:00 - 22:30

DOOBIE DRUMMERS Musica Jazz

lunedì 9 aprile

Teatro Diego Fabbri ore 21,00

DOOBIE DRUMERS

Musica jazz

Alberto Marsico          organo Hammond,

Diego Borotti  sassofono,

Maxx Furian   percussioni

Ellade Bandini percussioni

La particolarità del concerto sono le due batterie sul palco suonate da Maxx Furian ed Ellade Bandini, due tra i più importanti batteristi italiani, che hanno avuto nella loro carriera incontri con tutti i più importanti artisti internazionali. Insieme a loro due grandi del jazz: Alberto Marsico e Diego Borotti.

 

Continua a leggere
101112131415
161718192021
21/04/2018 21:00 - 23:00

BERLINER PHILARMONIKER, I FIATI SOLISTI

sabato 21 aprile

Chiesa di Ravaldino (Corso Diaz) ore 21,00

BERLINER PHILARMONIKER, I FIATI SOLISTI

Michael Hasel,            flauto solista e direttore orchestra

Andreas Witmann        oboe

Fergus Mc William corno

Marion Reinhard        fagotto

Walter Seyfarth           clarinetto. 

ORCHESTRA BRUNO MADERNA

Musiche di W.A..Mozart, F.Schubert

con Masterclass

L’Ensemble Berlin , nato nel 1999, è una formazione aperta e flessibile che può includere archi, fiati e talvolta il pianoforte, fino a contemplare numerose altre possibilità d’assieme strumentali, espressioni del vasto repertorio cameristico dal periodo classico in poi. I fiati dell’Ensemble saranno solisti nella Concertante di Mozart, e prime parti dell’Orchestra nella Sinfonia di Schubert, diretta da Michael Hasel.

 

 

Continua a leggere
22
22/04/2018 16:00 - 18:00

PIERO MARONCELLI , musiche e società segrete nell'800 Forlivese

 “INCREDIBILE, MA VERO!”

A cura dell'Associazione Forlì per G. Vedi

 

“Incredibile, ma vero! Piero Maroncelli, musica e società segrete nell’800 forlivese”, è il titolo del prossimo appuntamento del Gaddi Festival 2018, rassegna d’incontri legati alla valorizzazione del patrimonio storico-musicale della città di Forlì, e del Museo Romagnolo del Teatro di Palazzo Gaddi. L’incontro avrà luogo Domenica 22 Aprile, alle ore 16, presso il Museo Romagnolo del Teatro di Palazzo Gaddi, in Corso Garibaldi, 96, e proseguirà presso il Museo del Risorgimento e la Sala Sangiorgi dell’Istituto Musicale “Angelo Masini”. L’ingresso è libero.

 

Furono due le principali figure di spicco della storia della musica forlivese legate alle società segrete dell’800. Il celebre tenore Giuseppe Siboni ed il patriota Piero Maroncelli. Aspetto ancora per lo più inedito della figura di quest’ultimo è proprio la sua professione di musicista. Talentuoso compositore, compagno di studi ed amico intimo di Gaetano Donizetti, egli legò alla musica gran parte della propria vita. Se fu infatti la composizione di un inno il pretesto per il suo arresto, dopo i drammatici anni di reclusione nella fortezza dello Spielberg, accanto a Silvio Pellico, tentò di ricostruirsi un futuro negli Stati Uniti d’America, dove proprio la musica lo rese protagonista, negli anni ’30, di una straordinaria avventura riguardante la diffusione del repertorio lirico italiano a New York, in particolare dell’opera di Gioacchino Rossini. Accanto alla moglie, il contralto Amalia Schneider, ed alla vulcanica figura del letterato Lorenzo Da Ponte, già librettista di Mozart, Maroncelli prese parte ad una pagina oggi dimenticata di storia della musica italo-americana, tramandata dalla penna stessa di Da Ponte, nel suo ultimo scritto del 1833, dal titolo “Storia incredibile ma vera”.

 

L’incontro vedrà il contributo della studiosa Flavia Bugani, che approfondirà la figura del celebre personaggio storico forlivese e del suo legame con la Carboneria, attraverso una visita esclusiva alle sale del Museo del Risorgimento, appositamente aperte al pubblico per l’occasione. A seguire il celebre chitarrista Piero Bonaguri interpreterà musiche ottocentesche e contemporanee su temi italiani per lo più tratti dalle opere di Rossini.

Continua a leggere

232425262728
28/04/2018 07:00 - 21:30

CASTELLO DEL CATAJO E GIARDINO DI VALSANZIBIO

CASTELLO DEL CATAJO e GIARDINO VALSANZIBIO

Considerato la reggia dei Colli Euganei, il Catajo è un vastissimo edificio monumentale di 350 stanze. Costruito a partire dal '500 dalla famiglia Obizzi è stato poi reggia degli Austro Estensi e degli Asburgo d'Austria. Il castello che conserva al suo interno uno dei più sorprendenti cicli di affreschi del rinascimento veneto, opera di Giovanni Battista Zelotti,è una dimora unica nel suo genere che nel tempo è stata villa principesca e alloggio militare, cenacolo letterario e residenza di villeggiatura imperiale.

Il giardino Barbarigo-Pizzoni Ardemani a Valsanzibio, è uno dei più importanti e raffinati esempi di Giardino all’Italiana, stupefacente universo di fontane, di vasche e di episodi architettonici paesaggistici, accoglie il visitatore nel verde dei Colli Euganei. L’attuale giardino è opera del veneziano Zuane Francesco Barbarigo, che, ispirato dal figlio, il Cardinale Gregorio (futuro Santo), nella metà del Seicento ampliò il preesistente impianto per farne un monumentale percorso che conduce dalla oscurità alla luce, dall’ignoranza alla rivelazione.

Pranzo presso la Trattoria Al Bigolaro con antipasto di affettati misti, bigoli all’anatra, stinco di maiale e spezzatino di cinghiale, verdura di stagione, dolce, acqua vino e caffè.

 

Il programma della giornata propone la partenza da Forlì alle ore 7,15 dallo Stadio (Viale Roma 128), la visita guidata del Castello del Catajo dalle ore 10,00 alle 12,30 circa.

A seguire avremo il pranzo presso la Trattoria Al Bigolaro Nel pomeriggio avremo la visita guidata al Giardino Valsanzibio ed al termine alle ore 18,00 circa partenza per il rientro a Forlì.

Costo comprensivo di viaggio in bus con assicurazione, visite guidate e tutti gli ingressi previsti, pranzo.

 per n. 30 partecipanti soci €            90,00     non soci €   95,00

 per n. 40 partecipanti soci €            85,00     non soci €.   90,00

Alla prenotazione è richiesto l’anticipo obbligatorio di €         &

Continua a leggere
29
301234
04/05/2018 21:00 - 23:00

ASARCURDEM?.. nulla si sa, tutto si immagina

venerdì 4 maggio

Teatro Diego Fabbri ore 21,00

ASARCURDEM? ...NULLA SI SA, TUTTO SI IMMAGINA

Stefano Nanni  compositore e direttore

Claudio Casadio         voce recitante

Andrea Giuffredi         tromba

ORCHESTRA BRUNO MADERNA

Opera Prima,

prova aperta e formazione orchestrale

La conoscenza che abbiamo delle qualità di arrangiatore, compositore, direttore di Stefano Nanni crea curiosità ed interesse per le suggestioni sulla Romagna e per la creazione di brani originali suggeriti dai versi di poeti romagnoli, nella serata che chiuderà la Stagione Musicale 2018

Continua a leggere
56

Prossimi Eventi

  • 'IL SOGNO DI GIACOMOGIUSEPPE' (07/08/2020 21:30 - 23:00)
    07/08/2020 21:30 - 23:00

    'IL SOGNO DI GIACOMOGIUSEPPE'

    acquisto biglietti :www.vivaticket.com/it/cerca-biglietti/forli , oppure punti convenzionati

    7 agosto 21.30

    “ Il sogno di Giacomo Giuseppe”

    Diego Bragonzi Bignami, baritono

    Maria Silvestrini, pianoforte

    Fantasia lirica in un atto di Diego Bragonzi Bignami

    Il duo: Diego Bragonzi Bignami e Maria Silvestrini, pianista. Il duo nasce nel 2001. Sono insieme in televisione su RAI Futura e le loro esibizioni in teatro superano le 250 rappersentazioni. Nel 2012 fondano a Parigi La Bertrand GRuss Paris, impresa culturale che collabora con il comune della città e altre importanti istituzioni francesi, impegnata in progetti artistici e sociali, premiata da rinomati riconoscimenti quale il premio "Educazione per tutti" consegnato all'Assemblea nazionale di Francia.Come musicisti sono dal 2016 ad oggi gli ospiti fissi in "Lire en Premier" appuntamento mensile dedicato alla musica e al teatro realizzato dal comune di Parigi nel quartiere del Louvre-Palais Royale. Ultima edizione del 19 maggo 2017 in collaborazione con l'UNESCO per il "Festival des diversitées culturelles" .

    Continua a leggere
  • 'INCONTRO SCONTRO TRA PAROLE E MUSICA' (20/08/2020 21:30 - 23:00)
    20/08/2020 21:30 - 23:00

    'INCONTRO SCONTRO TRA PAROLE E MUSICA'

    acquisto biglietti :www.vivaticket.com/it/cerca-biglietti/forli , oppure punti convenzionati

    20 agosto 21.30

    “Incontro scontro tra parole e musica”

    Stefano Benni, poeta

    Danilo Rossi, viola

    Oreste Bossini, conduttore e giornalista musicale

    Stefano Benni, nato a Bologna, è giornalista, scrittore e poeta, Ha collaborato con numerose testate, come Manifesto, Cuore e Panorama, Repubblica e MicroMega. Il suo primo libro, Bar Sport, è uscito nel 1976. Da allora la sua produzione ha spaziato dai romanzi, ai racconti, alle raccolte di poesie, al teatro, e perfino al cinema. Dopo la raccolta di poesie satiriche "Prima o poi l'amore arriva" (1981), ha pubblicato il romanzo satirico-fantascientifico "Terra!" (1983), il rodariano "I meravigliosi animali di Stranalandia" (1984) con i disegni di Pirro Cuniberti, "Comici spaventati guerrieri" critica della condizione urbana. I lavori seguenti sono una continua crescita, con la composizione di opere di carattere fantastico fortemente legate alla situazione politica e sociale contemporanea. Tra gli altri suoi libri sono: "Baol" "La compagnia dei celestini",,Blues in sedici", ""Saltatempo" (Premio Bancarella 2001), "Il bar sotto il mare", "L'ultima lacrima,"Bar sport duemila". Ha diretto la collana "Ossigeno"; curato la regia e la sceneggiatura del film "Musica per vecchi animali", allestito col musicista Paolo Damiani lo spettacolo di poesia e jazz, "Sconcerto" Dal 1999 cura la consulenza artistica del festival internazionale del jazz "Rumori mediterranei" che si svolge ogni anno a Roccella Jonica. Lo stile di Benni si caratterizza per l'uso originale ed innovativo del linguaggio, l'acutezza nel cogliere gli aspetti più aberranti della società moderna, la sua comicità stralunata e l'inesauribile fantasia, nella creazione di mondi immaginari e straordinari. (Carlo Santulli)

    Oreste Bossini, nato a Montevarchi (Arezzo ) vive ora a Milano. Diplomato in violino, si è dedicato al giornalismo musicale prima a Radio Popolare, poi nella rivista Musica Viva. Dal 1992 collabora con Radio3, come conduttore, inviato e ideatore di programmi. Come saggista collabora con le principali istituzioni musicali, e ha pubblicato per Archinto Milano, Laboratorio musicale del Novecento, La musica borghese, Lettere a Ralph; mentre per Il Saggiatore Claudio Abbado. Ascoltare il silenzio. Siede nel

    Continua a leggere
  • GIPSY QUARTET (23/08/2020 21:30 - 23:00)
    23/08/2020 21:30 - 23:00

    GIPSY QUARTET

    acquisto biglietti :www.vivaticket.com/it/cerca-biglietti/forli , oppure punti convenzionati

    23 agosto 21.30

    “Gipsy project”

    Mariam Serban Cimbalon

    Mihai Florian Fisarmonica

    Nicolae Petre Contrabbasso

    Vasile Stingaciu Violino

    Musiche della tradizione rom

    La più conosciuta formazione di virtuosi di violino, fisarmonica, cymbalom, contrabbasso a 3 corde e altri strumenti, nel panorama della musica rom rumena in Italia, catapultati dai matrimoni e dalle feste tradizionali e da Valacchia direttamente nel circuito dei festival e delle rassegne musicali nostrane. Il loro repertorio comprende melodie e balli tradizionali dal cuore dei Carpazi ma anche un gran numero di standard internazionali suonati “a la zingara” adattatissimi per animare e coinvolgere il pubblico di un concerto o per fare ballare e cantare tutti gli invitati di un matrimonio. Il gruppo vanta numerose e importanti collaborazioni con musicisti nazionali e star internazionali.

    Albert Florian Mihai nasce nel 1976 da una famiglia di musicisti gitani Rom. Il padre, a soli 5 anni gli regala una fisarmonica giocattolo da cui Albert comincia a fare musica “a orecchio”. A 10 inizia a suonare ai matrimoni e successivamente nelle più grandi e prestigiose orchestre popolari del suo paese. In viaggio nei paesi dell’Europa occidentale suona e conosce altre realtà musicali e altri musicisti: Italia, Francia, Germania, Spagna, Olanda, arricchiscono la sua cultura e la sua esperienza di vita. Si stabilisce a Roma dove suona spesso in metropolitana e con i suoi conterranei forma il quartetto Taraf de Metropulitana, con cui si mette in luce per il suo virtuosismo e le sue intense interpretazioni. Successivamente lavora per la televisione partecipa alla trasmissione di Serena Dandini con Claudio Bisio. Infine si unisce all'Orchestra di Moni Ovadia.

    Marian Serban nasce nel 1970 da una famiglia di musicisti rom virtuosi di cymbalom. A sette anni si esibisce già con suo fratello maggiore, Nicola, a quattordici è solista e suona ai matrimoni. Si unisce al prestigioso ensemble musicale Rapsodia Romana, e collabora con alcuni dei migliori gruppi del paese, in particolare con il celebre ensemble Danubiu di Turnu Severin. Nel 1994, dopo la caduta del regime comunista, lascia la Romania per l'Italia dove risiede attualmente. Le sue eccezionali qualità musicali lo rendono ricercato da gruppi e compositori e partecipa a innumerevoli progetti prestigiosi. Crea il quartetto Taraf de Metropulitana. Si unisce ad Aquaragia Drom, collabora con Alexian Group di Santino Spinelli, Daniele Sepe, Taraf Des

    Continua a leggere
  • NAPOLI, TEATRO SAN CARLO, ERCOLANO, CAMPI FLEGREI rinviata possibilmente a ottobre (09/10/2020 07:00 - 11/10/2020 22:30)
    09/10/2020 07:00 - 11/10/2020 22:30

    NAPOLI, TEATRO SAN CARLO, ERCOLANO, CAMPI FLEGREI rinviata possibilmente a ottobre

    9, 10, 11, OTTOBRE 2020

    NAPOLI, TEATRO SAN CARLO, ERCOLANO, CAMPI FLEGREI

    primo giorno

     

    Partenza ore 7,00 da viale Roma128 (davanti allo stadio), soste caffè e pranzo libero presso autogrill.

    Nel primo pomeriggio saremo ad Ercolano per la visita guidata agli scavi archeologici. Città romana distrutta dall’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C., che insieme a Pompei e Oplontis fa parte dei patrimoni dell’Umanità dell’Unesco. Ercolano antica è un luogo della memoria che “va considerata come una città e non come una miniera di opere d’arte, una città minore e diversa da Pompei, ma non per questo meno importante, con la sua fisionomia urbanistica, con la sua civiltà e con il suo volto umano.” In serata arrivo a Napoli. Cena e pernottamento in albergo.

    secondo giorno

    Dopo la colazione in hotel, partiremo la visita guidata agli antichi “Campi Flegrei” dove la natura si è divertita affiancando alla bellezza del mare il fascino dei vulcani. Inizieremo la visita dalla Piscina Mirabilis scavata interamente nel banco tufaceo di Bacoli, grandiosa cisterna idrica confrontabile per imponenza solo con la cisterna di Istanbul. Opera di altissimo livello di ingegneria, garantiva l’approvvigionamento idrico di tutta la flotta militare romana stanziata presso il bacino di Misenum. Proseguiremo poi con la visita del Parco Archeologico di Baia, luogo di villeggiatura e di riposo dell’aristocrazia romana, che racchiude i resti di residenze patrizie e di imponenti impianti termali; gran parte della città antica è stata sommersa dal mare a causa del bradisismo tra il III e VII sec.d D. C. ma favolosi reperti della zona archeologica sono conservati nel Museo Archeologico del Castello Aragonese che visiteremo.

    Pranzo libero e nel primo pomeriggio visita guidata al Parco Archeologico di Cuma.

    Rientro in albergo e alle ore18.00 al Teatro San Carlo per il Balletto ‘Cenerentola’ di Sergej Prokofiev. Cena libera

    terzo giorno

    Dopo la colazione in hotel partiremo per Continua a leggere

Termini di Utilizzo   Privacy   Associazione Amici dell'Arte - Viale Roma, 124 - Forlì (FC) - p.iva 03132930409