Login
Eventi

Pubblicato il domenica 2 dicembre 2018

PADOVA

Palazzo Bo, Palazzo Liviano, Orto botanico, Tempio di Santa Giustina

Data Evento: 23/03/2019 07:00 - 21:30 Esporta evento

sabato 23 marzo 2019

PADOVA, il palazzo BO, il palazzo Liviano, l’Orto Botanico, il Tempio di Santa Giustina

Dedicheremo questa giornata alla visita delle storiche sedi dell’Università di Padova ed alla stupenda natura del suo orto botanico.

L'Università di Padova è una delle più antiche del mondo, la seconda in Italia dopo Bologna. Palazzo Bo divenne sede dell'Università a partire dalla fine del XV sec Di grande interesse architettonico è il Cortile Antico (metà del '500) di Andrea Moroni, mentre eccellenze storiche sono la Sala dei Quaranta, dove si conserva la cattedra di Galileo che insegnò a Padova dal 1592 al 1610, l'Aula Magna, ricca di stemmi e di decorazioni ed il celebre teatro anatomico di G. F. d'Acquapendente, il più antico teatro anatomico stabile del mondo (1594).

Il palazzo Liviano è un edificio padovano del XX secolo, situato nella zona del vecchio capitaniato della città: fu infatti costruito incorporando nella sua struttura i resti dell'antico palazzo del Capitanio. Intitolato in onore dello storico Tito Livio, oggi ospita la Scuola di Scienze Umane, Sociali e del Patrimonio culturale ed il Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'Arte, del Cinema e della Musica dell'Università di Padova ed il Museo di scienze archeologiche e d'arte. È inoltre collegato con la sala dei Giganti, antica struttura affrescata che ospita oggi concerti e convegni.

L’Orto botanico di Padova fu fondato nel 1545 ed è il più antico orto botanico al mondo. Nato per facilitare gli studenti universitari nello studio e nel riconoscimento delle piante medicinali, dal 1545 conserva la sede e la struttura originaria. Se fin dalla fondazione l’Orto botanico ha largamente contribuito al progresso di discipline scientifiche moderne come la botanica, la medicina e la farmacia, oggi è anche un esempio innovativo di divulgazione scientifica. Situato in un'area di circa 2,2 ettari, dal 1997 è Patrimonio dell'umanità dell'Unesco. Nell'ottobre 2014 è stata inaugurata la nuova ala dell'orto botanico, denominata "Giardino della Biodiversità

Il grandioso e celebre tempio di Santa Giustina è la più importante opera architettonica di Padova e il più antico luogo di culto della città. La chiesa venne fondata intorno al V secolo, successivamente fu annesso un monastero benedettino e il complesso si arricchì progressivamente di beni e reliquie. Fu ricostruita a seguito del terremoto del 1117 e fu poi demolita nel 1502 per dar posto all'attuale colosso, realizzato tra il 1532 e il 1579 da diversi architetti, e in particolare da Andrea Moroni e Andrea da Valle. Del ricco monastero è possibile visitare il Chiostro del Capitolo, costruito nel XII secolo in stile romanico e il Chiostro Maggiore, chiamato anche il Chiostro Dipinto per i molti affreschi che lo decoravano. 

Programma: Partenza alle ore 7,00 da Viale Roma 128 (difronte lo Stadio), sosta caffè.

ore 10,00 visita guidata del Palazzo BO; ore 13,00.pranzo libero 

ore 15,00 visita guidata dell’Orto Botanico

ore 17,00 visita guidata Santa Giustina ed a conclusione rientro a Forlì

Costo: comprensivo di viaggio in bus riservato con assicurazione, visite guidate con ingressi ove previsti:

con 30 partecipanti:    soci €  85,00 non soci €  90,00.

con 40 partecipanti:    soci €  80,00.non soci €  85,00.

Alla prenotazione è richiesto l’anticipo di €…30,00…, saldo entro il 16 marzo 2019

Le adesioni alle iniziative sociali sono accettate e ritenute valide esclusivamente con il contestuale versamento dell’anticipo richiesto; il saldo è dovuto entro sette giorni prima della partenza.

Rinunce: fino a venti giorni precedenti l’evento viene trattenuto il 50% dell’anticipo; nei venti giorni precedenti l’evento il restante 50% dell’anticipo e la quota residua vengono restituiti solo in caso di posti esauriti

Informazioni e prenotazioni: Amici dell’Arte, Viale Roma 124 – 47121 Forlì

e-mail : info@amicidellarte.info ;  tel 0543-62821 ; cell. 338 3890248 ;  338 6874395

Organizzazione Tecnica Agenzia Viaggi & Turismo “La Stella cadente Vacanze’

Viale Matteotti 32, 47011 Castrocaro Terme

 

Commenti (0)Number of views (98)

Autore: Amici Dell'Arte

Categorie: Iniziative

Tags:

Stampa
Categorie
Calendario
«maggio 2019»
lunmarmergiovensabdom
29
29/04/2019 20:30 - 23:00

DEFECTIVE

lunedì 29 aprile - Teatro Diego Fabbri ore 20,30

DEFECTIVE, L’ULTIMO DISCO DI STEFANO NANNI

opera prima - fuori abbonamento

Stefano Nanni è pianista, compositore, arrangiatore, direttore di orchestra jazz, diplomato in pianoforte, direzione di coro e musica polifonica rinascimentale, in Arrangiamento e Orchestrazione Jazz. Nel ‘92 fonda e dirige una Big Band di 20 elementi, la MOON CIN JAZZ ORCHESTRA curandone anche gli arrangiamenti e le orchestrazioni. Scrive "Modal Dimnes" per orchestra sinfonica e collabora con alcuni fra i più quotati musicisti del panorama Jazzistico italiano. Assieme a Massimo Moriconi, Gianluca Nanni, Luciano Zadro e Danilo Rossi fonda il “Music Train Quintet”. Importante il primo incontro con Vinicio Capossela del quale cura gli arrangiamenti di vari brani. Ha collaborato alla composizione della musica per le cerimonie di apertura e chiusura delle Olimpiadi invernali di Torino 2006 e col M° Luciano Pavarotti nell'ambito del "Pavarotti & Friends". Effettua vari concerti in Russia con il grande chitarrista Tom Sinatra, dal 2013 inizia una felice e importante collaborazione con il grande produttore musicale Italo-Giapponese Taketo Gohara. Lavora in spettacoli teatrali e tournée con artisti come Marco Paolini, Stefano Benni, Mario Brunello e come compositore.

per tutti i concerti è prevista una presentazione con ‘introduzione all’ascolto’

tutti i concerti inizieranno alle ore 20,30

 

Continua a leggere
301234
04/05/2019 20:30 - 23:00

PIRINO E IL LUPO DI ASCANIO CELESTINI

sabato 4 Maggio - Teatro Diego Fabbri ore 20,30

PIERINO E IL LUPO DI ASCANIO CELESTINI

Ascanio Celestini, voce recitante

Paolo Chiavacci direttore

Orchestra Bruno Maderna

Prokofiev, Pierino e il Lupo – Testo creato appositamente da Celestini

Ascanio Celestini è attore teatrale, regista cinematografico, scrittore e drammaturgo. Si avvicina al teatro in veste di attore e nel 1998 scrive e interpreta il suo primo spettacolo, Cicoria. In fondo al mondo, Pasolini cui fa seguito la trilogia Milleuno. Numerosissimi gli spettacoli che Celestini ha scritto ed interpretato, ispirati alla cronaca ed alla storia, spesso portando l’attenzione del pubblico su eventi drammatici del recente passato quale l’eccidio delle Fosse Ardeatine oppure sulle ingiustizie dell’odierna società dei consumi. Scrive però anche Cecafumo (2002), montaggio di fiabe della tradizione popolare italiana riviste per un pubblico di ragazzi e adolescenti. Ha scritto e interpretato diverse trasmissioni radiofoniche per Rai Radio 3

Numerosissimi i premi ricevuti, il Premio Ubu speciale, il Premio Fescennino d'oro, il Continua a leggere

5
67891011
11/05/2019 16:30 - 18:30

LA FORLI' DI AURELIO SAFFI

Sabato 11 maggio 2019

Pomeriggi Insieme...agli “Amici dell’Arte”

Per sabato 11 maggio proponiamo una Passeggiata attraverso la Forlì di Aurelio Saffi. A guidarci sarà il Dott. MARIO PROLI che, dopo l’apprezzata conversazione di Febbraio sulla Forlì del Novecento, si è reso nuovamente disponibile ad intrattenerci con la competenza e la simpatia che gli sono propri. L’appuntamento sarà per le 16,30 presso lo scalone del Comune, dopo di che visiteremo la casa natale di Saffi in via Albicini 25 ed il Museo del Risorgimento in corso Garibaldi.

Continua a leggere
12
13141516171819
202122232425
25/05/2019 07:00 - 20:30

SAN CLAUDIO IN CHIENTI, ABBAZIA DI FIASTRA, URBISAGLIA

Sabato 25 maggio 2019

SAN CLAUDIO IN CHIENTI, CHIARAVALLE IN FIASTRA, URBISAGLIA, con pranzo

Di origini antichissime, la Chiesa di San Claudio al Chienti di Corridonia è certamente uno degli esempi più importanti di architettura romanica delle Marche. Situata nel territorio in cui sorgeva la città romana di Pausulae e documentata a partire dall'XI secolo, fu una pieve e non un'abbazia. L'edificio mantiene il suo aspetto originario in maniera quasi intatta, la cui peculiarità è la presenza di due chiese sovrapposte. Ha pianta quadrata ed è modulato lungo il perimetro da absidi semicircolari. La facciata è incorniciata da due torri cilindriche, simili ai campanili dell'area ravennate, e trova analogie nelle Marche in San Vittore alle Chiuse e Santa Maria delle Moje. Interessante il portale gotico in pietra d'Istria che orna l'ingresso del piano superiore e fu aggiunto in epoca successiva all'edificazione della chiesa.

Incastonata nella riserva naturale che custodisce un ambiente incontaminato, l’Abbazia cistercense di Chiaravalle di Fiastra (XII sec.) è una delle meglio conservate d’Italia dove l’ideale benedettino di lavoro e preghiera diventa concreto e visibile attraverso un linguaggio architettonico unico e di rara bellezza. Si visiteranno la chiesa, il chiostro,la sala del capitolo, le grotte, il deposito delle oliere, il cellarium e il refettorio, stupenda sala dove il riutilizzo di materiale romano proveniente da Urbs Salvia risulta particolarmente creativo.

Pranzo presso Ristorante ‘da Rosa’ sito in Contrada Abbadia di Fiastra con bis di primi, secondi con contorno, dolce, acqua vino e caffè.

Nel pomeriggio si visiteranno il Borgo medievale di Urbisaglia racchiuso da mura e culminante nella Rocca, fortificazione del XVI sec, sovrastata da un Mastio del XII sec. e l’antica città romana di Urbs Salvia, municipio e poi colonia nei primi anni del I sec d.C. Un’imponente cinta muraria racchiude il Teatro, l’Anfiteatro e l’area sacra con il Tempio e il Criptoportico. 

Programma: Partenza ore 7 da viale Roma 128 (di fronte allo Stadio), sosta caffè

Ore 10 visita a San Claudio al Chienti, Ore 11,30 visita all’Abbazia di Fiastra

Ore 13 pranzo presso il ristorante Da Rosa

Ore 15,30/16 visita a Urbisaglia medievale e romana ed a conclusione rientro a Forlì.

Costo comprensivo di viaggio in bus riservato con assicurazione, visite guidate, ingressi previsti e pranzo

Continua a leggere
26
272829303112
3456789

Prossimi Eventi

  • SAN CLAUDIO IN CHIENTI, ABBAZIA DI FIASTRA, URBISAGLIA (25/05/2019 07:00 - 20:30)
    25/05/2019 07:00 - 20:30

    SAN CLAUDIO IN CHIENTI, ABBAZIA DI FIASTRA, URBISAGLIA

    Sabato 25 maggio 2019

    SAN CLAUDIO IN CHIENTI, CHIARAVALLE IN FIASTRA, URBISAGLIA, con pranzo

    Di origini antichissime, la Chiesa di San Claudio al Chienti di Corridonia è certamente uno degli esempi più importanti di architettura romanica delle Marche. Situata nel territorio in cui sorgeva la città romana di Pausulae e documentata a partire dall'XI secolo, fu una pieve e non un'abbazia. L'edificio mantiene il suo aspetto originario in maniera quasi intatta, la cui peculiarità è la presenza di due chiese sovrapposte. Ha pianta quadrata ed è modulato lungo il perimetro da absidi semicircolari. La facciata è incorniciata da due torri cilindriche, simili ai campanili dell'area ravennate, e trova analogie nelle Marche in San Vittore alle Chiuse e Santa Maria delle Moje. Interessante il portale gotico in pietra d'Istria che orna l'ingresso del piano superiore e fu aggiunto in epoca successiva all'edificazione della chiesa.

    Incastonata nella riserva naturale che custodisce un ambiente incontaminato, l’Abbazia cistercense di Chiaravalle di Fiastra (XII sec.) è una delle meglio conservate d’Italia dove l’ideale benedettino di lavoro e preghiera diventa concreto e visibile attraverso un linguaggio architettonico unico e di rara bellezza. Si visiteranno la chiesa, il chiostro,la sala del capitolo, le grotte, il deposito delle oliere, il cellarium e il refettorio, stupenda sala dove il riutilizzo di materiale romano proveniente da Urbs Salvia risulta particolarmente creativo.

    Pranzo presso Ristorante ‘da Rosa’ sito in Contrada Abbadia di Fiastra con bis di primi, secondi con contorno, dolce, acqua vino e caffè.

    Nel pomeriggio si visiteranno il Borgo medievale di Urbisaglia racchiuso da mura e culminante nella Rocca, fortificazione del XVI sec, sovrastata da un Mastio del XII sec. e l’antica città romana di Urbs Salvia, municipio e poi colonia nei primi anni del I sec d.C. Un’imponente cinta muraria racchiude il Teatro, l’Anfiteatro e l’area sacra con il Tempio e il Criptoportico. 

    Programma: Partenza ore 7 da viale Roma 128 (di fronte allo Stadio), sosta caffè

    Ore 10 visita a San Claudio al Chienti, Ore 11,30 visita all’Abbazia di Fiastra

    Ore 13 pranzo presso il ristorante Da Rosa

    Ore 15,30/16 visita a Urbisaglia medievale e romana ed a conclusione rientro a Forlì.

    Costo comprensivo di viaggio in bus riservato con assicurazione, visite guidate, ingressi previsti e pranzo

    Continua a leggere
Termini di Utilizzo   Privacy   Associazione Amici dell'Arte - Viale Roma, 124 - Forlì (FC) - p.iva 03132930409