Login
Eventi

Pubblicato il domenica 21 giugno 2020

'INCONTRO SCONTRO TRA PAROLE E MUSICA', ospite GIOBBE COVATTA

presso chiostro Musei San Domenico -se maltempo presso Abbazia San Mercuriale

Data Evento: 20/08/2020 21:30 - 23:00 Esporta evento

acquisto biglietti :www.vivaticket.com/it/cerca-biglietti/forli , oppure punti convenzionati

20 agosto 21.30

“Incontro scontro tra parole e musica”

Giobbe Covatta, attore comico

Danilo Rossi, viola

Oreste Bossini, conduttore e giornalista musicale

Giobbe Covatta. Nato a Taranto, inizia come animatore turistico, poi esordisce sul canale Odeon TV e debutta in Rai su Rai 2, infine trova il suo trampolino di lancio nel Maurizio Costanzo Show che gli assicura fama nazionale. E’ attivo in teatro presso il teatro Ciak di Milano, a Roma al Teatro Parioli Nel 1994, con la collaborazione di Greenpeace, realizza uno spettacolo che tratta la salvaguardia delle balene con il titolo Aria Condizionata dall'irriverente sottotitolo ("e le balene mò stanno incazzate).Ha poi esordito sul grande schermo con Pacco, doppio pacco e contropaccotto, successivamente in Camere da letto del 1997, e nel 1999 è protagonista in Muzungu - Uomo bianco.Nel biennio 2001 e 2002 ritorna in teatro con la commedia Double Act al teatro Parioli di Roma e riappare anche su Rai 2, con a fianco Serena Dandini e Corrado Guzzanti nel programma L'ottavo nano. Numerosissime ad oggi le sue partecipazioni a spettacoli teatrali con importanti registi e prestigiosi partner, le presenze in TV in programmi di vario contenuto dal comico al simbolico, come nel recente spettacolo teatrale (sei gradi), numero che rappresenta l'aumento in gradi centigradi della temperatura del nostro pianeta.

Molta fortuna ha avuto anche nell'editoria dove i suoi libri hanno riscontrato sempre un buon successo di pubblico. 

 

Oreste Bossini, nato a Montevarchi (Arezzo ) vive ora a Milano. Diplomato in violino, si è dedicato al giornalismo musicale prima a Radio Popolare, poi nella rivista Musica Viva. Dal 1992 collabora con Radio3, come conduttore, inviato e ideatore di programmi. Come saggista collabora con le principali istituzioni musicali, e ha pubblicato per Archinto Milano, Laboratorio musicale del Novecento, La musica borghese, Lettere a Ralph; mentre per Il Saggiatore Claudio Abbado. Ascoltare il silenzio. Siede nel cda della Fondazione Claudio Abbado.

Danilo Rossi. Diplomatosi col massimo dei voti e la lode nel 1985, perfezionatosi con Dino Asciolla, Piero Farulli e Yuri Bashmet, a soli vent’anni viene scelto da Riccardo Muti a ricoprire il ruolo che ancora oggi ricopre di prima viola solista dell’Orchestra del Teatro alla Scala e della Filarmonica della Scala, divenendo la più giovane prima viola solista nella storia del Teatro milanese. Premiato in una decina di concorsi nazionali ed internazionali, fra cui Vittorio Veneto, Stresa e Mosca, e per due anni Diploma d’Onore dell’Accademia Chigiana, Danilo Rossi viene regolarmente invitato ad esibirsi nei più importanti Festivals internazionali. E’ stato inoltre per diversi anni membro del Trio d’Archi della Scala e del Quartetto della Scala con cui si è esibito nelle più prestigiose sale internazionali. In veste di solista e concertatore ha eseguito con l’Orchestra Milano classica tutto il repertorio solistico barocco e classico per viola di Telemann, Bach, Stamitz, Höffmeister accanto a numerose esecuzioni della Sonata per la Grand Viola di Paganini. Aperto ad ogni esperienza musicale, è tra i fondatori della Milan  ®Evolution Orchestra, nuova realtà nel mondo musicale italiano, perché lega l’esperienza classica al jazz.

Suona la magnifica viola Maggini del 1600, appartenuta al grande violista Dino Asciolla, per volere di Valeria Mariconda Asciolla.Il Maestro Danilo Rossi è dal 2000 direttore artistico della Società Amici dell’Arte

 

Commenti (0)Number of views (278)

Autore: Amici Dell'Arte

Categorie: Concerti

Tags:

Stampa
Categorie
Calendario
«gennaio 2021»
lunmarmergiovensabdom
2829
29/12/2020 21:00 - 22:00

QUINTETTO D'ARCHI TEDALDI

Quintetto d’archi Tebaldi

Paloma Martin                     violino

Giuliana De Siato                 violino

Lorenza Merlini                   viola

Julia Caro Trigo                   violoncello

Berta Planell Molist              violoncello

F.Schubert      Quintetto per archi in Do maggiore D.956

1 Allegro ma non troppo, 2 Adagio,

3 Presto e Trio: Andante sostenuto , 4 Allegretto

Il quintetto per archi in do maggiore (D.956,Op.post.163) è una composizione musicale da camera del compositore austriaco Franz Schubert composta nel 1828, circa due mesi prima della sua morte.

È anche noto come quintetto per violoncello, poiché l'organico è composto da un quartetto d'archi standard con un secondo violoncello aggiunto (formazione inusuale, dato che nei quintetti d'archi solitamente lo strumento aggiunto è una seconda viola)

Continua a leggere
3031123
03/01/2021 21:00 - 22:00

LA SERVA PADRONA operina buffa

La serva Padrona

Giovanni Battista Pergolesi “La serva Padrona” intermezzo buffo in due parti

Rosa Bove,                soprano          ‘Serpina ‘

Riccardo Novaro,     basso             ‘Uberto’

Jacopo Sorbini                                 Vespone il servo muto

Alessandro Tampieri , direttore

Orchestra Bruno Maderna

Costumi realizzati da CavaRei

La serva padrona è un intermezzo buffo in due parti musicato da Giovan Battista Pergolesi.

Composta per il compleanno di Elisabetta Cristina di Brunswick-Wolfenbüttel su libretto di Gennaro Antonio Federico, fu rappresentata la prima volta al Teatro San Bartolomeo di Napoli il 5 settembre 1733

Un ricco e attempato signore di nome Uberto ha al suo servizio la giovane e furba Serpina che, con il suo carattere prepotente, approfitta della bontà del suo padrone. Uberto, per darle una lezione, le dice di voler prendere moglie; Serpina gli chiede di sposarla, ma lui, anche se è molto interessato, rifiuta. Per farlo ingelosire Serpina gli dice di aver trovato marito, un certo capitan Tempesta, che in realtà è l'altro servo di Uberto (Vespone il muto) travestito da soldato. Serpina chiede a Uberto una dote di 4000 scudi; Uberto, pur di non pagare, sposerà Serpina, la quale da serva diventa finalmente padrona.

Continua a leggere
456
06/01/2021 21:00 - 22:00

GIOVANI PROMESSE

Giovani promesse

Raffaele De Matteis pianoforte

W.A. Mozart               Sonata n° 5 K 283

F.Chopin                    Studio op 25 n° 2

F. Mendelssohn          Rondò Capriccioso op. 14

Penelope Long          arpa

A. Falconieri              Oh bellissimi capelli

F.J. Nadermann         Sonatina VI – Preludio – Allegro disperato - Rondoletto

S. O.Pratt                   Little fountain

C.Salzedo                   Petite valse

 

Alessandro Koebler  pianoforte

R.Schumann               Phantasiestücke per pianoforte, Op. 12:

 I. Des Abends,            II. Aufschwung

F.Chopin                    Polonaise in fa diesis minore, Op 44

Beatrice Chiavacci    violino

Francesco Triossi      pianoforte

Continua a leggere

78910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
1234567
Termini di Utilizzo   Privacy   Associazione Amici dell'Arte - Viale Roma, 124 - Forlì (FC) - p.iva 03132930409