Login
Eventi

28

ago

2019

AMIATA PIANO FESTIVAL

San Quirico d’Orcia, Giardino di Daniel Spoerri, Abbadia San Salvatore, Santa Fiora, Sorano, Pitigliano, Sovana, Massa Marittima, S.Galgano

AMIATA PIANO FESTIVAL

San Quirico d’Orcia, Giardino di Daniel Spoerri, Abbadia San Salvatore, Santa Fiora, Sorano, Pitigliano, Sovana, Massa Marittima, S.Galgano

28 29 30 31 Agosto

28 agosto San Quirico d’Orcia e il giardino di Daniel Spoerri

Nel cuore della Val d’Orcia, seduto su colli dalle sinuosità impareggiabili, c’è un borgo antichissimo di probabile origine etrusca, immerso in un paesaggio fatto di oliveti, vigneti e boschi di querce. Territorio dove ammirare con stupore l’equilibrio perfetto raggiunto nei secoli tra paesaggio naturale e opera dell’uomo. San Quirico d’Orcia, con le sue splendide rocche e le sue pievi medievali, è - in questo territorio celebre per l’armonia delle splendide campagne - uno di quei posti da visitare assolutamente una volta giunti in questo scenario incantato.

Tra le attrazioni da non perdere si segnalano la Collegiata dei Santi Quirico e Giuditta, un edificio romanico le cui prime notizie risalgono addirittura all’VIII secolo. Il centro del borgo è particolarmente pittoresco grazie alle invitanti stradine lastricate e alle belle fontane di pietra. Una nota caratterizzante nella storia e in parte nell’aspetto del paese è il fatto di sorgere lungo il tracciato Via Francigena, la cui importanza nelle vicende di San Quirico è testimoniata dalla presenza dell’Ospedale della Scala, dove veniva offerta ospitalità ai pellegrini. Meritano poi una visita i resti della torre del Cassero e gli Horti Leonini, tipico giardino cinquecentesco da cui si accede da un’entrata tra le mura e la piazza.

Al giardino di Daniel Spoerri le sculture contemporanee trovano spazio, si confondono e si nascondono nell’ambiente naturale. E il parco di 16 ettari diventa un museo che, nato all’inizio degli anni Novanta per iniziativa dell’artista rumeno, ma svizzero di adozione, Daniel Spoerri, contiene più di 100 opere sue e dei suoi amici scultori e colleghi,  immerse in un giardino incantato con intorno la val d’Orcia, il monte Amiata e il mare sullo sfondo.

    

Commenti (0)
Number of views (257)
Continua

Categorie: Iniziative

Tags:

RSS
Categorie
Calendario
«agosto 2019»
lunmarmergiovensabdom
2930311234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728
28/08/2019 07:00 - 31/08/2019 22:30

AMIATA PIANO FESTIVAL

AMIATA PIANO FESTIVAL

San Quirico d’Orcia, Giardino di Daniel Spoerri, Abbadia San Salvatore, Santa Fiora, Sorano, Pitigliano, Sovana, Massa Marittima, S.Galgano

28 29 30 31 Agosto

28 agosto San Quirico d’Orcia e il giardino di Daniel Spoerri

Nel cuore della Val d’Orcia, seduto su colli dalle sinuosità impareggiabili, c’è un borgo antichissimo di probabile origine etrusca, immerso in un paesaggio fatto di oliveti, vigneti e boschi di querce. Territorio dove ammirare con stupore l’equilibrio perfetto raggiunto nei secoli tra paesaggio naturale e opera dell’uomo. San Quirico d’Orcia, con le sue splendide rocche e le sue pievi medievali, è - in questo territorio celebre per l’armonia delle splendide campagne - uno di quei posti da visitare assolutamente una volta giunti in questo scenario incantato.

Tra le attrazioni da non perdere si segnalano la Collegiata dei Santi Quirico e Giuditta, un edificio romanico le cui prime notizie risalgono addirittura all’VIII secolo. Il centro del borgo è particolarmente pittoresco grazie alle invitanti stradine lastricate e alle belle fontane di pietra. Una nota caratterizzante nella storia e in parte nell’aspetto del paese è il fatto di sorgere lungo il tracciato Via Francigena, la cui importanza nelle vicende di San Quirico è testimoniata dalla presenza dell’Ospedale della Scala, dove veniva offerta ospitalità ai pellegrini. Meritano poi una visita i resti della torre del Cassero e gli Horti Leonini, tipico giardino cinquecentesco da cui si accede da un’entrata tra le mura e la piazza.

Al giardino di Daniel Spoerri le sculture contemporanee trovano spazio, si confondono e si nascondono nell’ambiente naturale. E il parco di 16 ettari diventa un museo che, nato all’inizio degli anni Novanta per iniziativa dell’artista rumeno, ma svizzero di adozione, Daniel Spoerri, contiene più di 100 opere sue e dei suoi amici scultori e colleghi,  immerse in un giardino incantato con intorno la val d’Orcia, il monte Amiata e il mare sullo sfondo.

    

Continua a leggere
29
28/08/2019 07:00 - 31/08/2019 22:30

AMIATA PIANO FESTIVAL

AMIATA PIANO FESTIVAL

San Quirico d’Orcia, Giardino di Daniel Spoerri, Abbadia San Salvatore, Santa Fiora, Sorano, Pitigliano, Sovana, Massa Marittima, S.Galgano

28 29 30 31 Agosto

28 agosto San Quirico d’Orcia e il giardino di Daniel Spoerri

Nel cuore della Val d’Orcia, seduto su colli dalle sinuosità impareggiabili, c’è un borgo antichissimo di probabile origine etrusca, immerso in un paesaggio fatto di oliveti, vigneti e boschi di querce. Territorio dove ammirare con stupore l’equilibrio perfetto raggiunto nei secoli tra paesaggio naturale e opera dell’uomo. San Quirico d’Orcia, con le sue splendide rocche e le sue pievi medievali, è - in questo territorio celebre per l’armonia delle splendide campagne - uno di quei posti da visitare assolutamente una volta giunti in questo scenario incantato.

Tra le attrazioni da non perdere si segnalano la Collegiata dei Santi Quirico e Giuditta, un edificio romanico le cui prime notizie risalgono addirittura all’VIII secolo. Il centro del borgo è particolarmente pittoresco grazie alle invitanti stradine lastricate e alle belle fontane di pietra. Una nota caratterizzante nella storia e in parte nell’aspetto del paese è il fatto di sorgere lungo il tracciato Via Francigena, la cui importanza nelle vicende di San Quirico è testimoniata dalla presenza dell’Ospedale della Scala, dove veniva offerta ospitalità ai pellegrini. Meritano poi una visita i resti della torre del Cassero e gli Horti Leonini, tipico giardino cinquecentesco da cui si accede da un’entrata tra le mura e la piazza.

Al giardino di Daniel Spoerri le sculture contemporanee trovano spazio, si confondono e si nascondono nell’ambiente naturale. E il parco di 16 ettari diventa un museo che, nato all’inizio degli anni Novanta per iniziativa dell’artista rumeno, ma svizzero di adozione, Daniel Spoerri, contiene più di 100 opere sue e dei suoi amici scultori e colleghi,  immerse in un giardino incantato con intorno la val d’Orcia, il monte Amiata e il mare sullo sfondo.

    

Continua a leggere
30
28/08/2019 07:00 - 31/08/2019 22:30

AMIATA PIANO FESTIVAL

AMIATA PIANO FESTIVAL

San Quirico d’Orcia, Giardino di Daniel Spoerri, Abbadia San Salvatore, Santa Fiora, Sorano, Pitigliano, Sovana, Massa Marittima, S.Galgano

28 29 30 31 Agosto

28 agosto San Quirico d’Orcia e il giardino di Daniel Spoerri

Nel cuore della Val d’Orcia, seduto su colli dalle sinuosità impareggiabili, c’è un borgo antichissimo di probabile origine etrusca, immerso in un paesaggio fatto di oliveti, vigneti e boschi di querce. Territorio dove ammirare con stupore l’equilibrio perfetto raggiunto nei secoli tra paesaggio naturale e opera dell’uomo. San Quirico d’Orcia, con le sue splendide rocche e le sue pievi medievali, è - in questo territorio celebre per l’armonia delle splendide campagne - uno di quei posti da visitare assolutamente una volta giunti in questo scenario incantato.

Tra le attrazioni da non perdere si segnalano la Collegiata dei Santi Quirico e Giuditta, un edificio romanico le cui prime notizie risalgono addirittura all’VIII secolo. Il centro del borgo è particolarmente pittoresco grazie alle invitanti stradine lastricate e alle belle fontane di pietra. Una nota caratterizzante nella storia e in parte nell’aspetto del paese è il fatto di sorgere lungo il tracciato Via Francigena, la cui importanza nelle vicende di San Quirico è testimoniata dalla presenza dell’Ospedale della Scala, dove veniva offerta ospitalità ai pellegrini. Meritano poi una visita i resti della torre del Cassero e gli Horti Leonini, tipico giardino cinquecentesco da cui si accede da un’entrata tra le mura e la piazza.

Al giardino di Daniel Spoerri le sculture contemporanee trovano spazio, si confondono e si nascondono nell’ambiente naturale. E il parco di 16 ettari diventa un museo che, nato all’inizio degli anni Novanta per iniziativa dell’artista rumeno, ma svizzero di adozione, Daniel Spoerri, contiene più di 100 opere sue e dei suoi amici scultori e colleghi,  immerse in un giardino incantato con intorno la val d’Orcia, il monte Amiata e il mare sullo sfondo.

    

Continua a leggere
31
28/08/2019 07:00 - 31/08/2019 22:30

AMIATA PIANO FESTIVAL

AMIATA PIANO FESTIVAL

San Quirico d’Orcia, Giardino di Daniel Spoerri, Abbadia San Salvatore, Santa Fiora, Sorano, Pitigliano, Sovana, Massa Marittima, S.Galgano

28 29 30 31 Agosto

28 agosto San Quirico d’Orcia e il giardino di Daniel Spoerri

Nel cuore della Val d’Orcia, seduto su colli dalle sinuosità impareggiabili, c’è un borgo antichissimo di probabile origine etrusca, immerso in un paesaggio fatto di oliveti, vigneti e boschi di querce. Territorio dove ammirare con stupore l’equilibrio perfetto raggiunto nei secoli tra paesaggio naturale e opera dell’uomo. San Quirico d’Orcia, con le sue splendide rocche e le sue pievi medievali, è - in questo territorio celebre per l’armonia delle splendide campagne - uno di quei posti da visitare assolutamente una volta giunti in questo scenario incantato.

Tra le attrazioni da non perdere si segnalano la Collegiata dei Santi Quirico e Giuditta, un edificio romanico le cui prime notizie risalgono addirittura all’VIII secolo. Il centro del borgo è particolarmente pittoresco grazie alle invitanti stradine lastricate e alle belle fontane di pietra. Una nota caratterizzante nella storia e in parte nell’aspetto del paese è il fatto di sorgere lungo il tracciato Via Francigena, la cui importanza nelle vicende di San Quirico è testimoniata dalla presenza dell’Ospedale della Scala, dove veniva offerta ospitalità ai pellegrini. Meritano poi una visita i resti della torre del Cassero e gli Horti Leonini, tipico giardino cinquecentesco da cui si accede da un’entrata tra le mura e la piazza.

Al giardino di Daniel Spoerri le sculture contemporanee trovano spazio, si confondono e si nascondono nell’ambiente naturale. E il parco di 16 ettari diventa un museo che, nato all’inizio degli anni Novanta per iniziativa dell’artista rumeno, ma svizzero di adozione, Daniel Spoerri, contiene più di 100 opere sue e dei suoi amici scultori e colleghi,  immerse in un giardino incantato con intorno la val d’Orcia, il monte Amiata e il mare sullo sfondo.

    

Continua a leggere
1
2345678

Prossimi Eventi

  • MONTEFIORE CONCA-SALUDECIO-MONDAINO (03/10/2020 08:30 - 20:30)
    03/10/2020 08:30 - 20:30

    MONTEFIORE CONCA-SALUDECIO-MONDAINO

    Sabato 3 ottobre 2020

     

    MONTEFIORE CONCA, SALUDECIO, MONDAINO

    Proponiamo una giornata di svago in Val Conca,

    nel rispetto di tutte le norme di prevenzione per il contenimento della diffusione del Covid-19.

     

    I posti in pullman saranno singoli, fissi ed assegnati alla prenotazione in ordine di data. Potranno sedere a fianco soltanto due persone conviventi o con frequentazione stabile, in posti fissi ed assegnati alla prenotazione. Sarà obbligatoria la mascherina e la sottoscrizione di autocertificazione di essere esenti da contagio. E’ previsto un numero limitato di partecipanti in linea con le condizioni su indicate

     

    MONTEFIORE CONCA è la capitale medioevale della Valle del Conca, nonché uno dei paesi della Signoria dei Malatesta più suggestivi e meglio conservato. Il cuore del borgo ospita una splendida rocca, sentinella di guardia ad uso dei signori, dalla cui sommità si può scorgere un bellissimo panorama della costa da Fano sino a Ravenna. L’interno custodisce un’interessante collezione di ceramiche e maioliche rinvenute nel territorio circostante, reperti e materiali testimoni della vita quotidiana della corte quattrocentesca. Non lontano dalla fortezza, sorge la Chiesa di San Paolo, con all’interno un bel crocifisso della scuole giottesca del 1300. Il percorso guidato si articolerà tra la Rocca, i suoi ambienti e le vie del centro storico.

    RISTORANTE AGRITURISMO CA’ MELUCCI, pranzo con antipasti-bis di primi-secondo con contorno-dolce, acqua, vino, caffè.

    SALUDECIO. Il territorio di Saludecio serba ancor oggi testimonianze preziose del proprio passato: antiche pievi immerse nel verde lussureggiante della natura, fonti miracolose, ariose piazze, e suggestivi passaggi segreti posti negli antri di palazzi nobiliari del XVIII e del XIX secolo. Il percorso guidato all’interno del paese porterà alla scoperta di questi e altri tesori nascosti. Vedremo la Chiesa di San Biagio e l’annesso Museo di arte sacra, che ospita pregevoli opere, ex-voto e paramenti legati alle vicende biografiche di Santo Amato Ronconi, il pellegrino che animò la comunità religiosa loc

    Continua a leggere
  • NAPOLI, TEATRO SAN CARLO, ERCOLANO, CAMPI FLEGREI rinviata possibilmente a ottobre (09/10/2020 07:00 - 11/10/2020 22:30)
    09/10/2020 07:00 - 11/10/2020 22:30

    NAPOLI, TEATRO SAN CARLO, ERCOLANO, CAMPI FLEGREI rinviata possibilmente a ottobre

    9, 10, 11, OTTOBRE 2020

    NAPOLI, TEATRO SAN CARLO, ERCOLANO, CAMPI FLEGREI

    primo giorno

     

    Partenza ore 7,00 da viale Roma128 (davanti allo stadio), soste caffè e pranzo libero presso autogrill.

    Nel primo pomeriggio saremo ad Ercolano per la visita guidata agli scavi archeologici. Città romana distrutta dall’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C., che insieme a Pompei e Oplontis fa parte dei patrimoni dell’Umanità dell’Unesco. Ercolano antica è un luogo della memoria che “va considerata come una città e non come una miniera di opere d’arte, una città minore e diversa da Pompei, ma non per questo meno importante, con la sua fisionomia urbanistica, con la sua civiltà e con il suo volto umano.” In serata arrivo a Napoli. Cena e pernottamento in albergo.

    secondo giorno

    Dopo la colazione in hotel, partiremo la visita guidata agli antichi “Campi Flegrei” dove la natura si è divertita affiancando alla bellezza del mare il fascino dei vulcani. Inizieremo la visita dalla Piscina Mirabilis scavata interamente nel banco tufaceo di Bacoli, grandiosa cisterna idrica confrontabile per imponenza solo con la cisterna di Istanbul. Opera di altissimo livello di ingegneria, garantiva l’approvvigionamento idrico di tutta la flotta militare romana stanziata presso il bacino di Misenum. Proseguiremo poi con la visita del Parco Archeologico di Baia, luogo di villeggiatura e di riposo dell’aristocrazia romana, che racchiude i resti di residenze patrizie e di imponenti impianti termali; gran parte della città antica è stata sommersa dal mare a causa del bradisismo tra il III e VII sec.d D. C. ma favolosi reperti della zona archeologica sono conservati nel Museo Archeologico del Castello Aragonese che visiteremo.

    Pranzo libero e nel primo pomeriggio visita guidata al Parco Archeologico di Cuma.

    Rientro in albergo e alle ore18.00 al Teatro San Carlo per il Balletto ‘Cenerentola’ di Sergej Prokofiev. Cena libera

    terzo giorno

    Dopo la colazione in hotel partiremo per Continua a leggere

Termini di Utilizzo   Privacy   Associazione Amici dell'Arte - Viale Roma, 124 - Forlì (FC) - p.iva 03132930409